Politica
19.07.2018 - 12:300

Ay, "non sono uno sfaticato. Accuse di stalinismo? Trite e ritrite"

Ormai con gli alleati dell'MPS è botta e risposta. "Non ci faremo impressionare da questi veleni"

BELLINZONA – Continua il botta e risposta a distanza fra MPS e PC, ex alleati e ormai si direbbe decisamente ostili uno all’altro. Dopo la decisione di non correre assieme alle prossime elezioni, il Movimento per il Socialismo aveva rilasciato una lunghissima nota in cui accusava i comunisti di non aver sfruttato il seggio conquistato con Ay, di essersi alleati col PS, un partito di Governo, e di essere fermi a una visione di comunismo stesso degli anni ’30, insomma allo stalinismo.


La replica è arrivata. Non si contestano punto per punto le accuse del MPS, ma Massimiliano Ay via Facebook si difende. “Ecco qua la correttezza di certi compagni sempre più a sinistra di tutti: oltre alle solite accuse trite e ritrite di "stalinismo" (come potrei attendermi piuttosto da destra) ora anche l'insinuazione che il sottoscritto sia uno sfaticato... né io né il Partito Comunista - Svizzera Italiana ci lasciamo impressionare da questi veleni: continueremo a lavorare con serietà, senza personalismi e senza cercare un'effimera ribalta mediatica!”, ha scritto.

1 mese fa "Ay inesistente, vivete all'ombra del PS": botte da orbi alla sinistra della sinistra
Potrebbe interessarti anche
Tags
stalinismo
accuse
ay
mps
© 2018 , All rights reserved