COB Jackets
0
TB Lightning
3
pausa
(0-2 : 0-1)
CHI Blackhawks
5
OTT Senators
4
1. tempo
(5-4)
COL Avalanche
1
VEGAS Knights
0
1. tempo
(1-0)
SJ Sharks
BOS Bruins
04:00
 
COB Jackets
NHL
0 - 3
pausa
0-2
0-1
TB Lightning
0-2
0-1
 
 
12'
0-1 KUCHEROV
 
 
15'
0-2 KUCHEROV
 
 
40'
0-3 STAMKOS
KUCHEROV 0-1 12'
KUCHEROV 0-2 15'
STAMKOS 0-3 40'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 03:19
CHI Blackhawks
NHL
5 - 4
1. tempo
5-4
OTT Senators
5-4
 
 
2'
0-1 RYAN
 
 
3'
0-2 BALCERS
1-2 DEBRINCAT
4'
 
 
2-2 DEBRINCAT
6'
 
 
 
 
8'
2-3 WHITE
3-3 KANE
13'
 
 
4-3 STROME
14'
 
 
5-3 SAAD
15'
 
 
 
 
18'
5-4 STONE
RYAN 0-1 2'
BALCERS 0-2 3'
4' 1-2 DEBRINCAT
6' 2-2 DEBRINCAT
WHITE 2-3 8'
13' 3-3 KANE
14' 4-3 STROME
15' 5-3 SAAD
STONE 5-4 18'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 03:19
COL Avalanche
NHL
1 - 0
1. tempo
1-0
VEGAS Knights
1-0
1-0 JOST
7'
 
 
7' 1-0 JOST
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 03:19
SJ Sharks
NHL
0 - 0
04:00
BOS Bruins
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 03:19
Politica
28.01.2019 - 15:300
Aggiornamento 16:46

Galeazzi attacca: "DECS, hai agito ancora con superficialità". Poi fa... 13

Il democentrista aveva già posto delle domande in merito all'Istituto Fogazzaro, ora, dopo il servizio di Falò e la sospensione dell'autorizzazione, ne inoltra altre: per gli allievi passati e presenti, cosa si fa?

BELLINZONA – Chi ha sostenuto gli esami, iscritto al Liceo Fogazzaro, a Napoli, ha un titolo definito “farlocco”. Un istituto che aveva già suscitato qualche perplessità, tanto che Tiziano Galeazzi aveva lanciato l’allarme con un atto parlamentare. Settimana scorsa del caso si è occupata Falò, e a seguito dei dettagli svelati, il DECS ha deciso di sospendere l’autorizzazione all’esercizio alla scuola.

Galeazzi torna alla carica. Se prima veniva specificato che “oltre alle autorizzazioni ricevute, i diplomi rilasciati all’estero sono considerati validi per accordi presi tra Italia e Svizzera e rientrano sotto la vigilanza della Confederazione (SEFRI). Il Governo rispondeva pure che se ci fossero state delle pratiche scorrette e queste si fossero rivelate reali, lo stesso Consiglio di Stato non avrebbe fatto nulla se non che deplorarle perché le competenze riguardavano e riguardano le autorità italiane”, adesso i problemi sono altri.

Ci sono gli allievi iscritti, che rischiano di perdere anni. C’è chi ha conseguito il diploma, e magari vuole proseguire gli studi oppure ha trovato lavoro. Il tutto studiando in quello che può essere definito, stando a Falò, un “diplomificio”. 

“Sebbene il Governo abbia dichiarato con una lettera all’ente radiotelevisivo (RSI) l’intenzione di approfondire la tematica e con una nota ufficiale datata 25 gennaio, il DECS dichiara di sospendere immediatamente l’autorizzazione all’esercizio dell’Istituto Fogazzaro, rilasciata nel lontano 2012, per un indagine amministrativa, mi porta a pensare che, come nel caso del Salmo svizzero, anche questa volta la prima risposta datami all’atto parlamentare del 21 agosto 2018, fosse frettolosa, incompleta e senza una vera base di approfondimento alle domande poste”, attacca il democentrista. “Anzi, oserei dire che qualcuno nemmeno si sia degnato di approfondire il tema specifico e l’allarme lanciato. Ancora una volta con superficialità”.

Che poi pone una nuova e lunga serie di domande:

"1) Il Governo e nel caso specifico il DECS quali misure vorrà adottare oltre alla sospensione dell’autorizzazione e dell’inchiesta amministrativa nei confronti dell’istituto Fogazzaro?

2) Esiste o no la violazione dell’art. 253 del CPS?Se esistesse il sospetto di una violazione, il DECS procederebbe alla segnalazione al Ministero Pubblico? *(vedi in calce:Conseguimento fraudolento di una falsa attestazione)

3) Quali misure sono allo studio per evitare altre situazioni analoghe che si potranno creare anche in altri istituti visto che operano in una zona grigia?

4) Vi sono altri istituti che praticano le stesse metodologie? Se si, indicare quali sono, quanti sono e quali percorsi scolastici (anche di esame) utilizzano e in quale paese.

5) Se vi sono altri istituti (punto 4) il Cantone che tipo di analisi e controlli vorrebbe adottare nel dettaglio per evitare un caso analogo a questo in oggetto?

6) C) Come vorrebbe intervenire il DECS (anche a livello svizzero) affinché si evitino di accettare questo genere di diplomi farlocchi nelle scuole superiori di ogni livello, accademie, politecnici e quant’altro?

7) Se l’inchiesta in atto in Italia, che dal 2017 beneficia dell’effetto sospensivo, dovesse dimostrare che effettivamente i diplomi rilasciati a Pomigliano d’Arco erano il frutto di procedure fraudolente assai note, intende il CdS adoperarsi affinché i diplomi ottenuti almeno dal 2017 (temo che per gli anni precedenti sarebbe un problema) in poi vengano annullati?

8) Quali ulteriori misure o percorsi scatterebbero per questi allievi con diploma invalidato? E’ prevista o prevedibile per gli studenti la possibilità di sostenere una nuova sessione d’esami su suolo elvetico?

9) Risulta al Governo che vi siano stati negli ultimi anni (dal 2012) allievi a beneficio di prestazioni assistenziali o che hanno ottenuto finanziamenti pubblici per frequentare questo istituto specifico di Breganzona oppure che, ancora peggio, abbiano ottenuto sovvenzioni per pagare gli spropositati costi per sostenere gli esami, quando in Svizzera sono gratuiti e che hanno causalmente ottenuto questi diplomi farlocchi a Napoli? (elencare il numero di allievi dal 2012 a beneficio di soldi pubblici per il caso specifico in oggetto).

10) Se vi fossero dei casi come quelli ipotizzati al punto 9, come pensa di agire il Governo nei loro confronti? Verrebbe chiesta la restituzione dei finanziamenti pubblici, a quel punto fraudolenti, soprattutto per rispetto degli allievi che hanno frequentato “onestamente” le nostre scuole ticinesi e in rispetto dei sacrifici delle loro famiglie?

11) Quali misure vorrebbe adottare il Governo per sensibilizzare anche il mercato del lavoro e i datori di lavoro nell’assumere ex studenti con diplomi simili?

12) Quanti impiegati sono stati assunti nell’Amministrazione cantonale con questo genere di diplomi dal 2012 (anno del rilascio autorizzazione all’istituto Fogazzaro)?

13) Visto che l’emanazione dello stop all’autorizzazione all’esercizio del 25 gennaio u.s. ha effetto anche sugli allievi che dovrebbero sostenere degli esami nel 2019, il Cantone che intenzione avrebbe? Non reputa il DECS, che per non penalizzarli ulteriormente e anche per rispetto degli studenti che studiano in Ticino, potrebbero, come privatisti, inserirsi agli esami nei nostri licei sul territorio cantonale o per chi vorrebbe nel resto della Svizzera?"

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
allievi
diplomi
decs
autorizzazione
governo
istituto
esami
fogazzaro
misure
istituto fogazzaro
© 2019 , All rights reserved