KRAJINOVIC F. (SRB)
0
Federer R. (SUI)
0
1 set
(0-1)
AOYAMA S./MAROZAVA L.
0
BENCIC B./KASATKINA D.
0
1 set
(1-3)
KRAJINOVIC F. (SRB)
0 - 0
1 set
0-1
Federer R. (SUI)
0-1
ATP-S
MIAMI USA
Winner plays Medvedev or Opelka.
Ultimo aggiornamento: 25.03.2019 20:54
AOYAMA S./MAROZAVA L.
0 - 0
1 set
1-3
BENCIC B./KASATKINA D.
1-3
WTA-D
MIAMI USA
Ultimo aggiornamento: 25.03.2019 20:54
Elezioni 2019
01.03.2019 - 15:380

Bertoli: "La sinistra è divisa, la destra unita: il seggio socialista è a rischio"

"Rappresentiamo una parte dell'elettorato anche superiore a quella del PPD", fa notare il Consigliere di Stato. Eppure... Foletti: "la Lega ha sempre fatto bene quando era data in rimonta, sono un po' preoccupato"

3 sett fa Bertoli insidiato da Mirante e soprattutto Farinelli. Beltraminelli si confermerebbe

BELLINZONA – Il PS trema, la Lega gongola per la scelta di essersi alleata con l’UDC, anche se perde leggermente, il PPD conferma il seggio, il PLR spera nel raddoppio. In sostanza, sono i risultati emersi dal primo sondaggio, pubblicato ieri. 

Le reazioni? Michele Foletti della Lega è preoccupato, più che per la leggera flessione che si aspettava data l’alleanza, per il fatto che “la Lega è sempre andata bene quando i sondaggi la davano in rincorsa. Dobbiamo fare attenzione e serrare i ranghi”. Come a dire, ci potrebbe essere il rischio di sottovalutare l’elezione.

“Sappiamo che dobbiamo giocarcela fino alla fine”, è il commento di Bixio Caprara, presidente del PLR.

Soddisfatto il suo omologo pipidino, Fiorenzo Dadò: “calcolando la polemica pretestuosa e il fango che ci hanno gettato addosso in questi mesi ritengo che il partito stia reagendo bene”. 

Le preoccupazioni maggiori sono ovviamente in casa PS. Il CdT (sue queste reazioni) dopo il “sappiamo che il seggio è a rischio” di Righini, ha sentito il Ministro Manuele Bertoli.

“Il sondaggio conferma quanto noi andiamo dicendo dalla fine dello scorso anno, ovvero che il nostro (e non il mio) seggio non è sicuro. Ma dice anche che i progressisti in Ticino sono circa un quinto della popolazione e in questa ipotesi rimarrebbero orfani di una propria rappresentanza in Governo”, commenta.

Le dinamiche? “Rappresentiamo una parte dell’elettorato, anche superiore e di un po’ a quella del PPD. Purtroppo la divisione a sinistra, quella divisione che per contro la destra ha saputo colmare con una sola lista Lega-UDC, rende la perdita del seggio possibile”. 

Attenzione però a un dato: il 14% non sa ancora per chi voterà. Numeri che potranno essere decisivi, come probabilmente peseranno i voti preferenziali, anche fuori dalla lista prescelta.

Potrebbe interessarti anche
Tags
seggio
rischio
lega
lista
ppd
sinistra
destra
© 2019 , All rights reserved