Politica
18.06.2019 - 13:350

Beltra incoraggio Lugano: "Dieci anni fa stupimmo Zurigo. Volere è potere!"

"Seguo con grande interesse il dibattito sul futuro di Lugano... “dormiente”, per usare un eufemismo, secondo Stefano Artioli, che decanta il dinamismo di Zurigo", scrive l'ex Consigliere di Stato, che invita alla positività

di Paolo Beltraminelli*

Seguo con grande interesse il dibattito sul futuro di Lugano... “dormiente”, per usare un eufemismo, secondo Stefano Artioli, che decanta il dinamismo di Zurigo.

Conosco abbastanza bene Zurigo, ho studiato al politecnico e all’ETH studiano due mie figlie. È città dinamica, aperta, piena di vita e di attività, ma soprattutto una città giovane! 

Non sarei però così negativo verso la mia città, lo faccio con un esempio di un successo straordinario per Lugano e il Ticino. Ho avuto il privilegio di vivere da vicino, passo dopo passo, la realizzazione del centro di calcolo, proprio del politecnico di Zurigo, costruito a Cornaredo.

Occorreva fare in fretta, molto in fretta. Lugano ha dato il meglio di sé. Ha messo a disposizione il terreno (ex rimessa ACT),ha modificato in tempi record il PR, ha avuto la capacità di mettere a soqquadro la città per posare quasi tre Km di tubi doppi, con il pescaggio dell’acqua dal lago (per garantire il raffreddamento dei super computer grazie ad un acqua sempre a 7 gradi tutto l’anno) e la stazione di pompaggio al Parco Ciani (per un anno trasformato in un cantiere!), si è costruito lo stabile sistemando pure un corso d’acqua. Il commento degli zurighesi committenti dell’opera fu, testuali parole... :

“Mai avremmo potuto costruire così velocemente a Zurigo!” Era Lugano e erano 10 anni fa, non cento. Lugano ha stupito il politecnico e la Svizzera, volere è potere! L’importante è crederci, avere progetti buoni e il coraggio di decidere.

Io continuo a crederci, forza Lugano

Tags
lugano
zurigo
città
anni
volere
politecnico
potere
acqua
© 2019 , All rights reserved