Politica
07.11.2019 - 16:080

"Macchè ripicche politiche, sono conseguenze". Robbiani: "I bambini viziati sono a sinistra"

"Gli investimenti nella scuola voluti da Bertoli ora sono bloccati dal referendum dei suoi, il congelamento è inevitabile", tuona il leghista. "Il Ministro ora ritiri il messaggio, non si entrerà in materia prima delle urne"

BELLINZONA – Ripicche politiche? No, conseguenze delle decisioni prese. Ne è convinto Massimiliano Robbiani, che si inserisce nel fuoco incrociato nato qualche settimana fa, quando il PS mormorava di essere pronto a lanciare il referendum sulla riforma fiscale, prima ancora che essa passasse.

Ora è realtà, votata dal Gran Consiglio, è realtà la volontà, assieme a Verdi e MPS, di raccogliere le firme, e lo pure la decisione di PLR e Lega di bloccare i crediti necessari ad adempiere a quanto chiesto nel messaggio di Manuele Bertoli sulla scuola. I due pacchetti sono legati? Inevitabilmente, paiono dire.

“Logicamente le loro sono mosse sbagliate...se il PS a questo punto pensa di far passare i messaggi di Bertoli in commissione scolastica si sbaglia di grosso”, ci scrive il leghista, riferendosi alla decisione del Comitato Cantonale socialista (che parteciperà anche alla raccolta firme contro il credito all’aeroporto).

“Il bene della scuola viene logicamente prima di tutto ma questa guerra aperta da chi pensa di primeggiare non è pagante. Ogni virgola sarà attentamente valutata in commissione scolastica.. e ogni virgola sbagliata torna tutto al mittente”, dice riferendosi al messaggio di Bertoli, per lui “quello che ha fatto per recuperare in parte quello bocciato de La Scuola che verrà”.

"Tutti gli investimenti sulla scuola, voluti dallo stesso Bertoli, di fatto ora sono bloccati dal referendum dei suoi”, prosegue Robbiani, chiedendo al Ministro di ritirare il messaggio: “nessuno entrerà in materia prima che il popolo possa (eventualmente, perché le firme prima vanno raccolte, ndr) dire la sua alle urne. Il congelamento è d’obbligo. Chi vuole un rinnovamento della nostra scuola e sarà confrontato con enormi ritardi saprà chi ringraziare: il PS!”.

“E queste sono conseguenze, non ripicche politiche”, insiste Robbiani. “I bambini viziati sono la sinistra.. e i cittadini ringrazieranno loro su questo congelamento inevitabile”.

Tags
robbiani
ripicche
conseguenze
bertoli
ripicche politiche
bambini viziati
messaggio
sinistra
bambini
scuola
© 2019 , All rights reserved