Risultati
16.05.2019
Super League
Lugano
 1 - 0 
fine
1-0
S.Gallo
Young Boys
 6 - 1 
fine
3-0
Grasshopper
Challenge League
Wil
 1 - 1 
fine
1-0
Vaduz
Winterthur
 2 - 0 
fine
2-0
Chiasso
Servette
 5 - 3 
fine
1-0
Rapperswil
 
19.05.2019
Serie A
Chievo
 0 - 0 
fine
0-0
Sampdoria
Empoli
 4 - 1 
fine
1-0
Torino
Parma
 1 - 0 
fine
0-0
Fiorentina
Milan
 2 - 0 
fine
0-0
Frosinone
Juventus
 1 - 1 
fine
0-1
Atalanta
Napoli
 4 - 1 
fine
1-0
Inter
 
20.05.2019
Serie A
Lazio
  
20:30
Bologna
 
22.05.2019
Super League
Grasshopper
  
20:00
Sion
Xamax
  
20:00
Lugano
Lucerna
  
20:00
Zurigo
S.Gallo
  
20:00
Young Boys
Thun
  
20:00
Basilea
 
23.05.2019
Challenge League
Chiasso
  
20:00
Aarau
Rapperswil
  
20:00
Winterthur
Sciaffusa
  
20:00
Wil
Vaduz
  
20:00
Servette
SC Kriens
  
20:00
Losanna
 
ULTIME NOTIZIE Sport
Sport
26.06.2016 - 23:350
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Francia, Germania e Belgio avanti tutta

I francesi vanno sotto con l'Irlanda e passano grazie a una doppietta di Griezmann. Per i tedeschi battere la Slovacchia è una formalità, il 4-0 del Belgio è troppo severo per l'Ungheria

EURO2016 - Germania e Belgio in scioltezza, Francia con qualche brivido di troppo: pronostici rispettati, con i tedeschi che battono 3-0 la Slovacchia, i belgi che ne rifilano quattro ad una vivace Ungheria e i galletti che ribaltano il risultato con l'Irlanda per 2-1. I padroni di casa sono stati i primi a scendere in campo. L'inizio è stato di quelli shock, con Pogba che ha commesso un fallo in area dopo un solo minuto (intervento comunque dubbio), e l'Irlanda che si è portata avanti sul susseguente rigore con Brady. Stordita, la Francia ha impiegato qualche minuto a entrare nel match. I più romantici parlavano di risarcimento per il gol di mano di Henry nel 2009, ma nel secondo tempo le forze in campo si sono viste, con i galletti che hanno schiacciato gli avversari, mostrando un buon gioco offensivo. Le due reti decisive sono arrivate nell'arco di 3', sempre con Griezmann, poi l'Irlanda è anche rimasta in dieci. Esce comunque a testa alta, recriminando per non aver saputo essere più cattiva nel primo tempo coi padroni di casa che avevano subito il colpo. Per la Germania la sfida contro la Slovacchia è stata praticamente una formalità. Dopo soli 8' Boateng l'ha portata in vantaggio, e se gli slovacchi sono rimasti un po' in partita devono ringraziare Ozil che ha sbagliato un rigore al 14'. Draxler, Müller e Khedira hanno comunque messo i brividi alla retroguardia di una compagine troppo passiva, che non ha praticamente mai cercato di cambiare l'inerzia della partita, facendosi insidiosa solo al 41'. Davvero troppo poco, tanto più che allo scadere la Germania ha finalmente raddoppiato con Gomez. Nella ripresa, la Polonia ha avuto un paio di occasioni, a segnare è stata però ancora la formazione tedesca, con Draxler che mette così il sigillo su un'ottima gara. Pratica semplice, più del previsto, anche per il Belgio. L'Ungheria, una delle sorprese della fase a gironi, se l'è giocata alla pari, andando sotto però al al momento in cui, si era all'11', i belgi hanno accelerato, trovando il gol con un colpo di testa di Alderweireld su una punizione. Gli ungheresi hanno reagito rendendosi pericolosi, e la sfida è rimasta aperta, col Belgio che ha anche colpito una traversa con De Bruyne. Anche nella ripresa i magiari non hanno desistito, facendosi vedere con Szalai (a lato), Pinter e Juhasz. Hazard, però, appena ha potuto ha illuminato per Batshuayi che ha raddoppiato, poi lo stesso Hazard ha addirittura triplicato sessanta secondi dopo. Una punizione severa per l'Ungheria, che ha incassato anche il 4-0 con Carrasco nei recuperi.
Potrebbe interessarti anche
Tags
belgio
germania
francia
ungheria
irlanda
belgi
slovacchia
© 2019 , All rights reserved