Risultati
09.12.2018
Super League
Basilea
 2 - 0 
fine
1-0
Zurigo
Grasshopper
 2 - 3 
fine
2-2
Lucerna
Lugano
 2 - 2 
fine
1-1
Sion
Challenge League
Winterthur
 0 - 0 
fine
0-0
Wil
Serie A
Sassuolo
 3 - 3 
fine
0-0
Fiorentina
Empoli
 2 - 1 
fine
1-1
Bologna
Parma
 1 - 1 
fine
0-0
Chievo
Udinese
 1 - 3 
fine
1-1
Atalanta
Genoa
 1 - 1 
fine
1-1
SPAL
Milan
 0 - 0 
fine
0-0
Torino
 
14.12.2018
Challenge League
Servette
  
20:00
Rapperswil
 
15.12.2018
Super League
Sion
  
19:00
Basilea
Thun
  
19:00
Grasshopper
Serie A
Inter
  
18:00
Udinese
Torino
  
20:30
Juventus
 
ULTIME NOTIZIE Sport
Sport
26.07.2018 - 16:300
Aggiornamento 17:13

Campana risponde agli ultras, "non smetterò mai di essere deluso dal pubblico"

Il direttore sportivo: "eccezion fatta per quei fedelissimi... La vicinanza è vitale per la nostra sopravivvvenza"

LUGANO – Gli ultras del Lugano boicotteranno la festa per i 110 anni, convinti che la società stia facendo i suoi profitti, attirando una tifoseria d’élite senza tener conto dei fedelissimi e cercando di rappresentare più il Ticino che la Città. “Fate diventare il Lügan un brand commerciale”, è l’accusa.

Dalle colonne del Corriere del Ticino, il direttore sportivo Michele Campana ha risposto per le rime, non risparmiando commenti pesanti. In primis, verso i tifosi. “Devo dire la verità, anche se può sembrare dura: non smetterò mai di essere deluso dal pubblico luganese, eccezzion fatta ovviamente per quel gruppo di fedelissimi che ci ha sempre seguito e sempre ci segue con grandissimo affetto. L’ho già detto, ma desidero ribadirlo: qui c’è gente che fa davvero l’impossibile per il FC Lugano. Tutto ciò che decidiamo è in funzione del bene del club, non certo per interesse personale. Mi auguro davvero che tutti i nostri tifosi un giorno lo capiscano”.

Si dice deluso, per la società e per i giocatori, che dopo aver cominciato bene il campionato meritavano che i gruppi organizzati fossero con loro nella sfida ai campioni svizzeri. Solo sul fatto che il biglietto è da acquistare a parte e non è compreso nel prezzo mostra di comprendere gli ultras: “Forse abbiamo commesso un errore di valutazione: avremmo potuto e magari dovuto aumentare il prezzo dell’abbonamento stagionale includendo così l’incontro con lo Young Boys. Trattandosi però di una partita speciale, con la festa per i nostri 110 anni, abbiamo pensato di stampare dei biglietti particolari, che il tifoso potrà conservare in ricordo di questa giornata”. Sottolinea però come in moltissimi abbiano già provveduto a comprare il tagliando.

Campana torna all’attacco quando si parla di tifoseria d’élite, spiegando come i prezzi del Lugano siano i più bassi della Super League. “La gente deve capire che la vicinanza al nostro club è vitale per la sopravvivenza del FC Lugano. Sappiamo però fare autocritica: probabilmente se non riusciamo a fare passare questo messaggio la colpa è nostra. Dovremo dunque impegnarci maggiormente in questo senso nel futuro. Senza il sostegno degli sponsor e qualche sforzo da parte dei tifosi, il FC Lugano sarebbe già tornato in Challenge League”.

Quella che doveva, e deve, essere una festa per una ricorrenza importante rischia di aprire, o allargare, un divario fra ultras e società, dopo queste pesanti dichiarazioni. Campana riuscirà a scuotere qualche tifoso, esortandolo a essere in modo più attivo a fianco del Lugano?

4 mesi fa "Vogliono porsi arrogantemente alla testa del Ticino, trasformando il Lügan in un brand commerciale"
Potrebbe interessarti anche
Tags
ultras
campana
fc
fc lugano
festa
pubblico
tifosi
smetterò mai
società
essere deluso
© 2018 , All rights reserved