Wawrinka S. (SUI)
0
EVANS D. (GBR)
0
1 set
(5-2)
Wawrinka S. (SUI)
0 - 0
1 set
5-2
EVANS D. (GBR)
5-2
ATP-S
LONDON GREAT BRITAIN
Winner plays Mahut.
Ultimo aggiornamento: 19.06.2019 18:13
Tribuna
23.01.2019 - 12:120

Mattei: "Zali opportunista e poco corretto"

Il deputato di MontagnaViva attacca dopo il voto di ieri. "Zone rurali sedotte e abbandonate. Abbiamo assistito alla scena più penosa vissuta dal Parlamento dagli anni '50"

di Germano Mattei*

Ieri in Parlamento proclamati molti mal di pancia e sentiti parecchio “io sono del Mendrisiotto e dovrei...” e poi si vota, ci si chiede che tipo di mal di pancia erano. Un emendamento (art. 4 del decreto) che mai verrà ottemperato ha messo d'accordo tanti, il leventinese Guerra compreso. 

Pochi Samaritani, quanti Farisei! 

Non è lo Stato che crea posti di lavoro, magari crea la premesse (magari dico!) ma è l’economia che infine crea i posti di lavoro, che crea le realizzazioni reali. Personalmente alla ex Monteforno ho avuto un esperienza industriale quale Presidente di FederlegnoTicino: una quindicina di anni or sono favorimmo la creazione della fabbrica TiPallets e la frabbrica di Pellet ticinesi. Aziende industriali innovative. Tutto fallito dopo pochi anni! Poco sostegno, incomprensibile fu il ritiro dal progetto delle AIL di Lugano. 

In Ticino si “ganassa” molto e poi si fanno solo dietrofront verso le periferie. 

Io non mi fido più, non ho più fiducia e non dò credito ai tromboni. Zali opportunista e poco corretto nel proporre compensi delle zone SAC (superfici per l'avvicendamento delle colture). 

In vista del dibattito di ieri sforna la soluzione elettorale Valera a Mendrisio, dicendo "ecco la zona SAC come compenso!!" Ma quale zona SAC, area magari verde, ma inquinata da idrocarburi, da risanare da capo a fondo. Chi ci pianta un pisello o vi coltiva un mirtillo? Risanamento con quanti milioni d’investimento, finanziati da chi? ...Pantalone? E poi l'area è sotto la spada di Damocle di sicuri ricorsi. E al DT si va avanti così con promesse da mercante, altro che dire “creiamo paesaggio”, si creano fumogeni e qualcuno infine ci casca. 

Ritorniamo a Castione e alla Ex Monteforno. Sacrificare 80’000 metri di preziosa area SAC di pianura, senza visibili e concrete proposte alternative, non è accettabile e nemmeno azione seria. Non è escluso che gli imbonitori hanno, o stanno mettendo nel sacco i riottosi contadini e la loro Associazione mantello cantonale. Sembra, tra l’altro, che mancano 1.5 milioni di metri quadri di compenso di zone SAC sacrificate per realizzare AlpTransit (sic!). 

Che si fa quindi di concreto? Ho detto di innovatrici e virtuose iniziative industriali fallite a Bodio. Ora che vi era un’iniziativa sicura di oltre duecento posti di lavoro con Officine moderne al top quali l’opificio FFS si accampano mille scuse, mille eccezioni. Tutte e assurde, l’ufficialità si nega. Sul posto a Bodio vi sono presenti altre attività virtuose che potrebbero offrire sinergie. Troppo bello per crederci e per collaborare? 

Ieri abbiamo assistito alla scena più penosa vissuta dal nostro Parlamento dagli anni cinquanta, quando furono vendute le acque del Ticino, con il Parlamento in piedi ad applaudire. Unica differenza ieri sera dopo 4 ore e mezza di discussioni non si è almeno applaudito. Vi era mestizia in aula, questo sì. 

I Balivi hanno vinto ancora, quanto dimenticato sei 1803! Ci mancava solo quell’atto penoso dell’applauso. “Ticino a rimorchio”, scriveva decenni or sono il prof. Rossi. Cosa è cambiato? 

MontagnaViva ritornando ieri sera nella mia profonda Valle ha pianto, lacrime per un Ticino irriconoscibile. Parte di Cantone montano - 80% del territorio - che pur ho gustato ieri mattina dalla Val Maggia alla Leventina ad Airolo, alla Valle di Blenio ad Acquarossa e alla devastata Riviera andando verso Bellinzona. Parti di Ticino sedotte, abbandonate e con tante promesse e ammiccamenti per urbane realizzazioni, altro prezioso territorio sacrificato. 

Buona giornata gente, prossimamente li vedremo ancora in azione questi ignavi. O Dante quanto bramiamo una nuova Divina Commedia, con il Conte Ugolino della Gerardesca che solleva il capo dal fiero pasto.

*deputato MontagnaViva

4 mesi fa Officine, 10 anni dopo esultano tutti. "Via alle Officine più moderne d'Europa, con 200-230 impieghi"
Tags
ticino
sac
parlamento
posti lavoro
opportunista
zali opportunista
montagnaviva
mattei
lavoro
poco corretto
© 2019 , All rights reserved