La profezia del veggente, "fra meno di un mese scoppierà la Terza Guerra Mondiale, e sarà un'Apocalisse nucleare"
Horacio Villegas aveva predetto la salita di Trump, per lui "il re degli illuminati", alla Casa Bianca. Il conflitto inizierebbe esattamente 100 anni dopo l'apparizione della Madonna a Fatima, la quale aveva detto...
Estero
NEW YORK – La terza guerra mondiale scoppierà tra il 13 maggio e il 13 ottobre 2017.

In molti, dopo gli attacchi chimici alla Siria, la reazione dell’America e la cosiddetta bomba madre lanciata in Afghanistan, oltre alle dichiarazioni incrociate fra i leader di USA, Russia e Corea del Nord, si chiedono se arriverà un terzo conflitto mondiale.

Secondo il veggente Horacio Villegas, autoproclamatosi “il messaggero di Dio”, avverrà di sicuro, e ha anche predetto le date. Insomma, secondo lui potrebbe mancare meno di un mese.

Di profezie, negli anni, se ne sono sentite molte, e chi è razionale fatica a crederci. Basti pensare a quella dei Maya sulla fine del mondo, che alla fine, dopo essere stata ripetuta fino alla nausea, probabilmente aveva inquietato un po’ tutti. I Simpson, mettendola sul ridere, hanno azzeccato più di tutti, avendo immaginato Trump alla Casa Bianca anni fa.

L’elezione del tycoon fu però predetta anche da Villegas, secondo cui Trump è “il re illuminato” che porterà il mondo alla guerra. Essa, ha dichiarato al Daily Star, porterà devastazione, sconvolgimenti e morte", addirittura all’Apocalisse Nucleare. A suo avviso, l’attacco chimico alla Siria è stato in  realtà orchestrato dagli americani per avere il pretesto di attaccare Assas

Ma chi è questo Villegas?  È un veggente cattolico, texano, autore di 12 libri.

Il conflitto, dunque, secondo il texano, scoppierà a 100 anni esatti dall’apparizione della Madonna a Fatima. La profezia gli sarebbe arrivata in sogno, con gente di tutti i paesi del mondo che correvano per nascondersi. I llegame col Lourdes sta anche nel fatto che, secondo Villegas, la Madonna aveva predetto anche che la Russia avrebbe diffuso per il mondo i suoi errori, la Chiesa sarebbe stata perseguitata, molte nazioni sarebbero state annientate e il Santo padre avrebbe sofferto molto, oltre che dire che la guerra in corso in quel momento (la Prima Guerra Mondiale) sarebbe finita a breve col ritorno a casa dei soldati, cosa che poi avvenne.

C’è da augurarsi che il sogno del veggente sia stato ingannevole, e che l’aver azzeccato la salita di Trump alla Casa Bianca sia stato solo un colpo di fortuna. Anche se certamente, coi tempi che corrono, star tranquilli è difficile.


Pubblicato il 20.04.2017 14:30

Guarda anche

Estero
Ieri rappresentanti di frontalieri e sindacati sono stati ricevuti a Roma. Per ora, tutto rinviato. Il Consigliere Nazionale, "possibile che non si sia ancora capito con che controparte si ha a che fare?"
Estero
Il fenomeno creato dalla scrittrice J.K. Rowling ha saputo coinvolgere generazioni e fasce d'età diverse, fornendo elementi a bambini e adulti. Dal mondo parallelo agli amori sino ai simboli celtici...
Estero
L'uomo che sui media si era preso gioco della giustizia elvetica dovrà fare infatti i conti con una richiesta inviata dal Governo svizzero al Ministero pubblico di della regione del Baden Würtenberg per l'esecuzione della pena
Estero
Finalmente si torna a parlare apertamente di sesso, senza tabù, come dovrebbe essere. Dopo il ‘manuale’ di sesso anale dell’attrice premio Oscar Gwyneth Paltrow, ecco le riflessioni di Jacopo Fo, scrittore e regista, figlio del premio Nobel Dario e di Franca Rame. Riflessioni pubblicate sul ‘Fatto Quotidiano’ che sono una breve guida al piacere maschile