Eclissi di Sole o fine del mondo? Arriva una nuova Profezia, "leggete il libro di Giovanni nella Bibbia..."
Il 21 agosto 2017 gli Stati Uniti saranno completamente al buio per la prima volta dopo un secolo. E si scatenano le superstizioni, calcolando che Israele compie 70 anni e la Madonna di Fatima è apparsa 100 anni fa
Estero
NEW YORK – Gli Stati Uniti resteranno al buio per un’eclissi totale, per la prima volta in oltre un secolo. E come spesso accade, c’è chi vi legge significati profetici da far venire i brividi.

Infatti, nell’ultimo libro della Bibbia di Giovanni, chiamato anche Libro delle Rivelazioni, si parla di una donna incinta, vestita di raggi di Sole e con la Luna ai suoi piedi. La donna sarà cacciata da un drago a sette teste, che vorrà mangiarne il figlio, ma verrà salvata da un esercito di angeli: per alcuni teoretici, un indizio che la fine del mondo avverrà nel 2017.

L’eclissi è prevista per il 21 agosto 2017. Quest’anno cade anche il settantesimo dalla fondazione dello Stato d’Israele, e ad avvalorare la sinistra teoria ci sarebbe il fatto che una generazione biblica dura, appunto, 70 anni. Non a caso, un rabbino del XII secolo, Judah Ben Samuel, pare abbia predetto la fine del mondo per il 2017.

I più scaramantici, ora, tremeranno. Ma una profezia di un veggente aveva detto che in questi giorni sarebbe scoppiata la terza Guerra Mondiale, e per fortuna, anche se le scaramucce fra le varie potenze mondiali non si sono placate, non è ancora successo nulla. Secondo i Maya, il mondo sarebbe già dovuto finire nel 2012, e se diverse questioni predette dalla bulgara Baba Vanga, morta nel 1996, altre invece sono state sbagliate. Azzeccò, per esempio, la disgregazione dell’impero sovietico, lo tsunami del 2014, l’elezione di Barack Obama alla Casa Bianca, l’avanzata dello Stato Islamico, ma sbagliò, invece, l’inizio della Terza Guerra Mondiale, che sarebbe dovuta scoppiare nel 2010, e l’esplosione nucleare capace di spazzar via diverse forme di vita nel 2011.

L’eclissi solare di per sé è un fenomeno che porta con sé varie suggestioni, da sempre, malgrado sia scientificamente spiegato: Sole, Luna e Terra devono essere perfettamente allineati in quest'ordine; ciò è possibile solo quando la Luna, la cui orbita è inclinata di cinque gradi rispetto all'eclittica, interseca quest'ultima in un punto detto nodo. Quando il nodo si trova tra la Terra e il Sole, l'ombra della Luna passa in alcuni punti della superficie terrestre e si assiste a un'eclissi solare. Ma da sempre vi leggono superstizioni e profezie. Questa volta, ricorre anche il centenario, di cui tanto si è salvato, dell’apparizione della Madonna di Fatima, aumentando le suggestioni.

Ma perché siamo così sensibili, spesso, all’occulto? In molti credono alla cartomanzia, ma purtroppo vi sono persone che, senza una reale conoscenza del tema, millantano capacità per ingannare e derubare: di recente, la Polizia ha messo in guardia in particolare le persone anziane, che cadono vittima spesso di raggiri.

Probabilmente, il 21 agosto gli americani si godranno uno spettacolo della natura, che da noi non si vedrà. E sarà tutto, ma nel frattempo le profezie trovano terreno fertile.


Pubblicato il 16.05.2017 14:13

Guarda anche

Estero
La scossa, di mangnitudo 3,6, si è registrata alle 20.57, causando un black out elettrico e un fuggi fuggi generale di turisti e residenti in strada. "Ho avuto tanta paura, al momento della scossa siamo scesi in strada". Ci sono dispersi e feriti
Estero
Le immagini dell'uomo erano state rese pubbliche questa mattina per la prima volta da El Pais, mentre lasciava le Ramblas a piedi. Prima di morire, avrebbe gridato "Allah è grande" e avrebbe avuto su di sè una cintura esplosiva
Estero
Maurizio Gasparri ha accostato la foto del piccolo Aylan, morto sulle spiagge di Bodrum, con quella di un bambino vittima dell'attentato di Barcellona. Una scelta shock? "Entrambe devono far riflettere", commenta. C'è spazio per il dolore di tragedie più grandi di noi
Estero
Una 21enne, dopo l'attentato di Barcellona, scrive: "il Mondo ha bisogno di noi, del nostro amore. Noi giovani siamo il futuro. Ad Amsterdam ho provato una fottuta, pietrificante paura, ma non era una sensazione mia: apparteneva a loro"