Ius soli in Svizzera, lo sdegno di Marchesi. "Il disegno della sinstra, ben supportata dal centro, è chiaro: noi ci opporremo"
Il Consigliere Nazionale socialista Wermuth propone che chi nasca in Svizzera abbia diritto al passaporto. Il presidente dell'UDC, "vogliono ridurre il passaporto a qualcosa di simile alla carta Cumulus o ai buoni fedeltà della stazione di benzina"
Politica
BELLINZONA - Il Consigliere Nazionale del PS Cédric Wermuth chiede di applicare quello che in Italia sta facendo tanto discutere e viene definito ius soli anche in Svizzera: ovvero, chi nasce qui deve avere diritto al passaporto rossocrociato.

Indignato il presidente dell'UDC cantonale Piero Marchesi. "Cosa avevamo detto nella campagna contro le naturalizzazioni agevolate per gli stranieri della terza generazione? Se la sinistra avesse vinto la votazione sarebbe presto arrivata una nuova proposta atta ad indebolire il sistema di rilascio della cittadinanza, rendendola vieppiú automatica", ha scritto su Facebook.

"Detto, fatto! Non siamo degli indovini noi dell'UDC, ma oramai il disegno della sinistra - per dire il vero ben supportato dai partiti di centro - è chiaro. Loro vogliono relegare l'ottenimento del passaporto svizzero a pura formalità. Come la carta Cumulus, o i buoni fedeltà della stazione di benzina".

Ma l'UDC è pronta alla battaglia ."Noi ci opponiamo con forza a questa deriva, statene certi!"


Pubblicato il 16.07.2017 09:00

Guarda anche

Politica
Nuova documentazione sarebbe arrivata sul tavolo del Procuratore Generale, che ha così riaperto il dossier (dopo aver firmato un decreto d'abbandono). Intanto l'Ufficio Presidenziale risponde al Governo, sottolineando che diversi rimborsi, dal cellulare ai due mesi di salario extra, non hanno base legale
Politica
Aveva 94 anni, fra poco più di un mese ne avrebbe compiuti 95. Avvocato, ha esercitato nella Magistratura nei minorenni ed è stato Prucuratore Pubblico del Sopraceneri. In politica, di fede socialista, è partito dal Municipio di Chiasso per poi passare al Parlamento e infine al Governo, dove è rimasto per 12 anni
Politica
Mentre verrà aggiornata la documentazione da sottoporre all'UP, i Ministri continueranno a ricevere i rimborsi. "Sospenderli sarebbe come ammettere la propria colpa...", chiosa Pinoja, per Agustoni, Caverzasio e Durisch sarebbe meglio sospenderli. Il deputato MPS lo chiede ufficialmente all'UPDS stesso
Politica
Il presidente liberale sostiene il pacchetto fiscale contro cui la sinistra ha promosso il referendum. "Siamo poco concorrenziali rispetto ad altri Cantoni, dobbiamo allinearci al resto del Paese. È un patto sociale a favore delle aziende ma anche delle famiglie da accogliere nel suo insieme"