Deceduto l'operaio caduto dal tetto
Non ce l'ha fatta il 58enne residente in provincia di Como che nel primo pomeriggio è caduto da un'altezza di otto metri mentre effettuava dei lavori su un tetto
Luganese
MANNO - Le ferite riportate si sono rivelate troppo gravi, e il 58enne della provincia di Como caduto questa mattina da un'altezza di otto metri non ce l'ha fatta.

È purtroppo deceduto l'operaio di una ditta di lattonieria, che verso le 13, per motivi ancora ignoti, sfondato un'ondulina in plastica cadendo da un'altezza di circa otto metri.

Subito soccorso, era apparso sin dal primo momento in gravi condizioni.


Pubblicato il 09.08.2017 23:03

Guarda anche

Luganese
L'uomo ha una rendita di invalidità nella vicina Penisola, e dal 2013 al 2016 è risultato socio e presidente della gerenza di Maki Sagl a Cresciano. Un indirizzo non nuovo, perché vi sarebbero stati alloggiati dei rifugiati: un caso? Il dossier è in mano a Procura e Governo
Luganese
L'uomo è stato fermato tre giorni fa nell'ambito di un'inchiesta antidroga. Pare abbia spacciato importanti quantitativi di cannabis e cocaina a consumatori locali
Luganese
Mario Morini racconta altri dettagli al Mattino. "Nessuno ha mai controllato le ore e i nomi delle persone, le fatture si basavano su un'autocertificazione. Beltraminelli? L'ho visto in tv, palesemente in difficoltà nel fornire delle giustificazioni che parevano arrampicate sui vetri"
Luganese
L'incidente, le cui cause andranno stabilite dalla Polizia, è avvenuto attorno a mezzogiorno a Tesserete. I due lavoratori feriti sono un 35enne e un 52enne cittadini svizzeri domiciliati nel canton Lucerna: per il primo ferite serie, per il secondo fortunatamente no