Dramma alla stazione di Lamone-Taverne, giovane donna finisce sotto il treno e muore
È accaduto attorno alle 17.10, non sono ancora chiari i contorni della vicenda, per cui la Polizia cerca testimoni. La sfortunata era ferma sul marciapiede ed è finita sotto il treno. Il traffico ferroviario e quello stradale rimarranno perturbati a causa dei rilievi in corso
Luganese
TAVERNE - La Polizia cantonale comunica che questo pomeriggio verso le 17.10 presso la stazione FFS di Lamone-Taverne c'è stato un investimento ferroviario.

Per cause che l'inchiesta di polizia avviata dovrà stabilire una giovane donna, ferma sul marciapiede è finita sotto il treno.

A causa delle ferite riportate, la stessa è deceduta.

A causa dei rilievi in corso sono da prevedere dei disagi sia al traffico ferroviario come a quello stradale.

Chiunque abbia notato dei particolari inerenti l'investimento ferroviario è pregato di telefonare alla Polizia cantonale al numero 0848 25 55 55 oppure di annunciarsi al più vicino posto di polizia.

Al momento non verranno rilasciate altre informazioni

Pubblicato il 21.09.2017 18:52

Guarda anche

Luganese
Non è chiaro cosa sia accaduto realmente sabato notte vicino al Quartiere Maghetti. Pare si sia trattato di un regolamento di conti fra due bande, e l'accoltellatore è ancora in fuga, forse in Italia. Le forze dell'ordine cercano dunque ulteriori filmati o testimonianze
Luganese
All'origine della maxirissa di Lugano ci sarebbe un regolamento di conti legato a droga o a prostituzione. Il liberale: "c'è lassismo che porta a recidiva, perdita di fiducia nelle istituzioni e scoramento". Il leghista: "siamo un sobborgo di Rio? E l'Hotel La Stampa..."
Luganese
La rissa è scoppiata poco prima delle 4 del mattino fuori da un locale pubblico. I feriti non sono gravi seppur riportano lesioni da arma da taglio alle braccia e alle gambe. Le indagini sono in corso
Luganese
Era attesa, ed è arrivata nell'edizione odierna, la replica del direttore del CdT alla presa di posizione di Falò. "Comprensibile e pacata la reazione del sindacato Unia, ridicolmente indecenti le altre, soprattutto in quel di Comano". E esprime perplessità sulla CPI