I casi di cronaca e le passioni di estrema destra. La Polizia precisa, "non siamo davanti a un aumento preoccupante delle risse". Anzi, sono diminuite
Negli ultimi episodi, sono coinvolti giovani dai cui profili social spuntano svastiche e frasi riferite a nazismo e fascismo. Ma la Polizia smorza i toni, mostrando i dati: dopo il picco del 2010, il numero di risse ha oscillato, e da lì solo nel 2013 ce ne sono state meno di quest'anno
Locarnese
LOCARNO - Dopo i due ravvicinati in due discoteche, una del Luganese e una del Locarnese, si è andati vicini a un accoltellamento (un 20enne è rimasto lievemente ferito) anche nel fine settimana a Locarno.

L'aggressore, un giovane sui 20 anni, nel suo profilo social, mostra di essere vicino all'estrema destra. Come l'utente che aveva pubblicato il post dove attaccava la memoria di Damiano Tamagni, come l'uomo morto a piedi sulla A2, sul cui caso si sta cercando di fare chiarezza. Un caso che siano spesso giovani uomini con simpatie di estrema destra, spesso intesa come nazismo e fascismo, a divenire protagonisti della cronaca?

Abbiamo cercato di chiedere spiegazioni in Polizia, parlando con Stefano Giannettoni, responsabile della comunicazione e del servizio media. Alla nostra domanda sul dato politico, ha detto di "avere difficoltà a rispondere alle domande in ambito sociologico".

Più che altro, vuole smorzare il senso di allarme che si avverte in Ticino. Prima di tutto, precisando che quella accaduta a Locarno nel weekend "non è stata una rissa ma lesioni semplici aggravate in un alterco fra due persone".

Inoltre, tiene a precisare come il numero di risse non sia aumentato, anzi. Nel 2009 ve ne sono state ben 10, nel 2010 la metà, ovvero 5, nel 2011 6, l'anno dopo 8, solo 3 nel 2013, una sola nel 2014, 5 nel 2015 e 6 nel 2016. Quest'anno siamo a 4, compreso il fatto di Riazzino. "non ci troviamo di fronte a un preoccupante aumento delle risse".

La Polizia, aggiunge, deve solo constatare gli eventi e non cercarne la spiegazione. 



Pubblicato il 20.11.2017 17:48

Guarda anche

Locarnese
Nelle prossime ore sul Ticino passerà una perturbazione proveniente da ovest/sud-ovest che, sospinta da correnti tempestose, porterà aria marittima umida verso le alpi
Locarnese
Sui social la notizia ha animato dibattiti. Qualcuno si chiede come mai all'interno del locale ci fossero minorenni, e le porte di sicurezza erano chiuse, ma la maggior parte incolpa i giovanissimi, "il divertimento è tutta un'altra cosa". Non manca un tocco di razzismo
Locarnese
L'uomo era consigliere comunale e si è dimesso quando è stato arrestato, mentre la scuola di Canobbio dove lavorava lo ha licenziato. Incastrato a partire da un'operazione addirittura dell'FBI, ha confessato i suoi reati e sta già espiando la pena
Locarnese
Il giovane ha fatto rifornimento a Losone "a scrocco", gli accertamenti hanno fatto emergere che la vettura che guidava era stata rubata il 2 dicembre in Italia. Si tratta di un italiano residente all'estero e senza fissa dimora, è stato preso in uno scantinato