Ecatombe nel mondo a luci rosse. Controllati due locali: 18 denunce, due arresti e entrambi i postriboli chiusi!
I due controlli sono avvenuti a Cadenazzo. In totale, solo due donne avevano il permesso regolare! Partite le denunce per entrata illegale, partenza o soggiorno illegale e per aver esercitato senza permesso. Manette ai polsi per i proprietari, un 81enne e un 55enne svizzeri e un 64enne croato
Bellinzonese
CADENAZZO - Il Ministero Pubblico e la Polizia cantonale comunicano che ieri sera, anche in collaborazione con la Regia federale degli alcool, è stato effettuata un'operazione presso due locali notturni, entrambi situati nel Bellinzonese: e i risultati non sono per nulla lusinghieri sul mondo delle luci rosse!

Infatti, nel primo esercizio pubblico, a Cadenazzo, sono state controllate 12 donne (8 brasiliane, 1 romena, 2 italiane e 1 marocchina). Di queste, solo una era in possesso del regolare permesso. Le altre 10 donne sono state denunciate al Ministero Pubblico per esercizio illecito della prostituzione e entrata, partenza o soggiorno illegali e attività lucrativa senza autorizzazione e 1 sola per esercizio illecito della prostituzione.

I responsabili del locale, un 81enne e un 55enne, entrambi cittadini svizzeri domiciliati nel Bellinzonese, sono stati interrogati, denunciati e arrestati per usura, amministrazione infedele, promovimento della prostituzione, esercizio illecito della prostituzione, delitto contro la LF sull'imposta federale diretta, infrazione alla LF sugli stranieri e frode fiscale.

Inoltre sono stati controllati sette avventori.

Nel secondo locale sempre a Cadenazzo, al momento del controllo erano presenti 7 donne (4 brasiliane, 2 marocchine e 1 cubana), una denunciata per esercizio illecito della prostituzione e le altre 6 per esercizio illecito della prostituzione e entrata, partenza o soggiorno illegali e attività lucrativa senza autorizzazione.

Il responsabile del locale, un 64enne cittadino croato domiciliato nel Bellinzonese è stato interrogato, denunciato e arrestato per usura, promovimento della prostituzione, esercizio illecito della prostituzione, infrazione alla LF sugli stranieri, frode fiscale, delitto contro la LF sull'imposta federale diretta e disobbedienza a decisioni dell'autorità. Inoltre sono stati controllati quattro avventori.

I due esercizi pubblici sono stati chiusi.

L'inchiesta è condotta dalla Polizia giudiziaria ed è coordinata dal Procuratore generale John Noseda.

Pubblicato il 05.12.2017 12:17

Guarda anche

Bellinzonese
La Polizia ha reso noto come al solito dove saranno posizionati i controlli mobili della velocità per la settimana che va 18 alla vigilia di Natale
Bellinzonese
Il 17enne era stato visto l'ultima volta a Bellinzona il 13, poi si erano perse le sue tracce. Sta bene
Bellinzonese
Dylan Barudoni, residente a Giusbiasco, è stato visto l'ultima volta il 13 dicembre a Bellinzona attorno alle 9.30, poi di lui non si hanno più avuto notizie. Chi lo vedesse è pregato di contattare la Polizia
Bellinzonese
In un commento poi rimosso dai volontari sul post di chi si sta occupando di trovare casa al border collie interviene colui che ha compiuto l'orribile gesto: "Ho sbagliato a dire che potevo occuparmi di lui sino al giorno dopo. Ciò che ho fatto non era voluto"