I cigni non fanno shopping ma... cercano il pane. Camminare sulle strade però per loro può essere letale
Un esemplare è morto a causa di lesioni gravi alle zampe, e l'ornitologa che se ne è occupata ammonisce i luganesi a non dar loro pane: i cigni così perdono la capacità di nutrirsi da soli, rischiano problemi allo stomaco e si feriscono camminando in città
Luganese
LUGANO – Attraversano la strada, educati, in modo talmente curioso che sembrano aspettare il verde, come dovrebbero fare gli umani. Curiosano davanti ai negozi, prima di via Nassa, poi anche di altre vie. “Hanno finito lo shopping e passano ad altri negozi?”, si chiedeva qualcuno.

I cigni sono l’attrazione principale di Lugano, in questi giorni. Chi non ha fotografato qualche esemplare che placidamente girava per la città? Chi non ha postato una foto, riempiendola di cuoricini? E in molti hanno pensato di portare del pane per nutrirli.

Adesso purtroppo, come comunica la RSI, uno di loro è morto. Aveva delle lesioni molto gravi alle zampe, e l’Associazione protezione uccelli selvatici (APUS), che si è occupata di lui, ha tentato di curarlo invano. “Non poteva fare la sua vita normale, con questi problemi, aveva anche un’infezione”, spiega Célia Dias, ornitologa coordinatrice del centro.

I casi stanno aumentando e Celia Dias si chiede se il fatto che questi cigni stiano diventando sempre più “cittadini” e “umanizzati” non sia una delle cause. A suo avviso, gli esemplari si abituano al cibo, ovvero solitamente al pane, dato dagli esseri umani, e perdono la capacità di alimentarsi da soli, quando la loro dieta di solito consiste in alghe selvatiche che crescono nel lago.

Il motivo per cui si recano addirittura in città sarebbe questo, non lo shopping o la voglia di farsi immortalare: la fame! Tornando seri, i cigni sentirebbero la necessità di cibarsi di pane, e si recherebbero dove ci sono persone disposte a darglielo. Ma un’alimentazione non corretta causa loro problemi allo stomaco.

Inoltre perdono la paura dell’uomo, e soprattutto camminare sulle starde causa loro lesioni alle zampe, perché non è il loro habitat.

Dunque, l’invasione pacifica che tutti amiamo rischia di divenire un problema per i cigni stessi. Il consiglio? Non dar loro da mangiare.


Pubblicato il 07.12.2017 11:30

Guarda anche

Luganese
10 milioni di debito, altrettanti prestati da una banca luganese poco prima della vendita che non è avvenuta a Adria ma a Phoenix, un'azienda detenuta da Adria stessa. A garanzia, cinque dei sei aerei che ora finiranno in America. E Lugano Airport vuole saperne di più
Luganese
La donna fermata e rilasciata in relazione all'istigazione al suicidio assistito è l'ex infermiera, a cui il DSS ritirò il permesso di operare, già protagonista nel campo della dolce morte in Ticino
Luganese
Si tratta di una 50enne italiana residente nel Luganese, interrogati anche alcuni collaboratori. L'ipotesi di reato al vaglio degli inquirenti è istigazione al suicidio legata in particolare agli aspetti finanziari di questa attiività
Luganese
L'uomo, un 41enne, e la donna, una 49enne, entrambi cittadini italiani residenti nel Luganese, sono stati arrestati ieri: avrebbero ingannato le autorità ed anche alcuni dipendenti