La sindaca di Collina d'Oro, "l'agente ci ha informati solo dopo l'assunzione"
L'uomo è stato tolto dal servizio e spostato in altri uffici, e Sabrina Romelli smentisce che lei e il vicesindaco fossero a conoscenza della situazione prima che egli venisse assunto per un posto di responsabilità (vicecomandante). "Dal Ministero Pubblico non ci è arrivato niente"
Luganese
COLLINA D’ORO – “Non è vero che sapevamo tutto prima”. La sindaca di Collina d’Oro, Sabrina Romelli, ai microfoni di ticinonews.ch, smentisce che lei e il vicesindaco fossero a conoscenza dell’inchiesta penale in cui è coinvolto un agente che hanno assunto con un ruolo di responsabilità (vicecomandante) a settembre.

Lui è uno dei due poliziotti coinvolti nella vicenda partita dall’aver fatto guidare l’auto di servizio a una ragazzina 16enne, fidanzata con l’altro agente, già spostato dalla Comunale di Lugano in altri uffici.

Adesso si è appreso che anche il secondo protagonista è stato tolto dal servizio e indirizzato in un altro ufficio, ma liberatv.ch aveva scritto che sindaco e vicesindaco fossero a conoscenza di tutto ancor prima di assumerlo, mentre gli altri cinque colleghi lo avrebbero scoperto solo dai media.

Romelli smentisce: “L’agente ci ha informati dell’apertura di una procedura nei suoi confronti solo dopo essere stato assunto. Al momento della decisione di assunzione l’Esecutivo ne era all’oscuro”.

Una furbata, se così si può dire, dell’agente. Ma non esiste la possibilità di effettuare dei controlli? Ci risulta alquanto strano, in particolare per ruoli in cui, per definizione, l’etica è basilare. Però dal Ministero Pubblico, ad oggi, al Municipio di Collina d’Oro non è arrivato nulla, spiega ancora Romelli.


Pubblicato il 10.01.2018 14:52

Guarda anche

Luganese
Seo Arigoni: "In alcune discoteche i giovani hanno il tavolo con lo champagne. Lo spirito del Tra ti fa sentir bene indipendentemente da chi tu sei o dal vestito che porti, e questo ha fatto sì che in molti si affezionassero al luogo. Sabato sera verrà presentato un CD, è l'occasione per quattro chiacchiere"
Luganese
La moglie del gerente del locale ancora non si capacita del motivo dell'irruzione. "Ci hanno detto che era un controllo campione", spiega, mentre nel comunicato di Polizia si diceva altro… "Siamo alternativi? Dipende cosa si intende con questo termine. Vorremmo parlare coi delegati di quartiere"
Luganese
La gara automobilistica svoltasi oggi a Zurigo ha acuito i rimpianti per la Città che non è riuscita a portarla sulle rive del Ceresio. Tiziano Galeazzi: "si vede che manca un vero management per gli eventi coordinati tra pubblico, enti turistici, di settore e privati, per manifestazioni di respiro internazionale"
Luganese
Ieri il sindaco di Napoli aveva detto che "chi sa affrontare le sofferenze alla fine riscopre anche maggiormente il gusto di vivere, non solo di sopravvivere". E ha indicato Lugano come esempio "dove tutto va bene". Marco Borradori risponde, "abbiamo i nostri grattacapi, cerchiamo di fare in modo che tutto funzioni"