Una piattaforma per confrontare i prezzi e scoprire che... un infarto a Berna costa il 30% in più. La Clinica Moncucco, "noi i più economici, ben venga la trasparenza"
Mister Prezzi ieri ha detto che quello dei costi della salute è il problema principale in Svizzera nel 2018, ed ha creato una piattaforma per confrontare prezzi e qualità delle cure negli ospedali svizzeri per i 20 trattamenti stazionari più frequenti. Da Lugano qualcuno è contento
Luganese
LUGANO – Che i costi della salute, in costante crescita, siano il problema principale del 2018, non è una sorpresa. Lo conferma Mister Prezzi, che apre addirittura una piattaforma per confrontarli: a suo avviso, la trasparenza è d’obbligo, non tanto per i pazienti ma soprattutto per le casse malati, che devono sapere dove costano meno le cure.

E così ha voluto un sito, con una panoramica delle tariffe per i 20 trattamenti ospedalieri stazionari più frequenti e fornisce informazioni riguardanti alla qualità delle varie strutture. L'indirizzo è http://www.spitaltarife.preisueberwacher.ch/it.

Da essa si evince, per esempio, che se si è colpiti da un infarto, essere ricoverati e curati all’Insespital di Berna costerebbe 7’711 franchi, il 30% in più rispetto alla tariffa più bassa, quella della Clinica Luganese Moncucco (per la cronaca, 5’959 franchi).

E Moncucco esulta. “Da sempre la Clinica Luganese Moncucco è attenta al tema del contenimento dei costi della salute”, si legge in una nota. “Con l’introduzione dello SwissDGR (il sistema per la fatturazione delle prestazioni stazionarie) e il finanziamento pubblico delle strutture private, la Clinica ha accresciuto i propri sforzi, divenendo a livello nazionale un virtuoso esempio di economicità”.

Dal 2012 infatti ha le tariffe più basse, anche del 20% rispetto a chi garantisce lo stesso trattamento, e apprezza il lavoro del Sorvegliante dei Prezzi.


Pubblicato il 24.02.2018 22:52

Guarda anche

Luganese
Blitz della polizia in tre cantieri edili ad Agno, Collina d'Oro e Lugano. La posizione degli operai verrà chiarita nei prossimi giorni dall'Ufficio dell'Ispettorato del lavoro
Luganese
Il direttore del CDALED Laurent Kocher: "Capisco la loro reazione, ci siamo limitati ad avvertire solo il Cantone". In coro anche il presidente Francesco Gandolla: "Non possiamo fare miracoli, succede"
Luganese
Seo Arigoni: "In alcune discoteche i giovani hanno il tavolo con lo champagne. Lo spirito del Tra ti fa sentir bene indipendentemente da chi tu sei o dal vestito che porti, e questo ha fatto sì che in molti si affezionassero al luogo. Sabato sera verrà presentato un CD, è l'occasione per quattro chiacchiere"
Luganese
La moglie del gerente del locale ancora non si capacita del motivo dell'irruzione. "Ci hanno detto che era un controllo campione", spiega, mentre nel comunicato di Polizia si diceva altro… "Siamo alternativi? Dipende cosa si intende con questo termine. Vorremmo parlare coi delegati di quartiere"