Frontalieri dei rifiuti, Lambrenedetto difende gli svizzeri. "Quello del servizio era un comasco... Non potete diffamare i ticinesi facendo credere che gli italiani sono i migliori" Video
Il noto youtuber è furioso per un video che mostra un frontaliere scaricare la spazzatura. "Gli svizzeri la gettano nel cassonetto, come questi, vedete? Dovreste chiedere scusa, io se fossi un rossocrociato sarei molto arrabbiato. Fate disinformazione e il popolino ci crede. E il Tapiro, dov'è?"
Estero
LUGANO – L’articolo di Yahoo Italia che attacca gli svizzeri, pure con modi poco carini che in un periodo di rapporti già tesi forse si potrebbero evitare, ha fatto molto rumore.

Del tema si è occupato anche lo youtuber Lambrenedetto XVI, italiano che da sempre parla bene del nostro paese. In un video, da Lugano, spiega: “si era parlato di un’auto svizzera che deponeva i rifiuti oltre confine: ma io l’avevo detto subito che non poteva essere uno svizzero!”.

Mostra i cassonetti, “uno svizzero scende e getta lì i suoi sacchi. Gli svizzeri possono avere mille difetti, ma non potete diffamarli, soprattutto i ticinesi, con queste p-------e, solo per far credere che gli italiani sono i migliori e gli altri sono tutti deficienti”, tuona.

“Quello che avete visto è un italiano che vive a Como, con l’auto targata Svizzera. Avete fatto un bel servizio, in molti avete detto ‘ma guardate gli svizzer’!”. Mentre parla, un nostro connazionale si ferma e getta il sacco della spazzatura.

“Adesso che avete fatto un servizio sp---------i, ne farete un altro? Chi consegna i Tapiri glielo porterà? Certamente no…”, prosegue Lambrenedetto, arrabbiato. “Continuate a fare disinformazione e il popolino ci crede. Se fossi svizzero, sarei molto arrabbiato. Dovreste chiedere scusa!”.


Pubblicato il 05.04.2018 16:20

Guarda anche

Estero
La bravata è costata ad un dottore del nostro Cantone 600 euro di multa. Per la Polizia, una volta visto il contenuto del sacco gettato a terra nei pressi della discarica, è stato un gioco da ragazzi risalire a lui e consegnarli la sanzione di 600 euro, in linea con la campagna anti-rifiuti del sindaco
Estero
Il Ministro dell'Interno è nell'occhio dei ciclone per la questione migranti, ma non dimentica i vicini, "un Paese rigoroso che fa rispettare le sue regole. Per questo avremo particolari attenzioni su Como, potenzieremo gli organici delle forze dell'ordine della provincia"
Estero
In provincia di Bergamo, un maghrebino è stato azzannato dal cane della famiglia nella cui casa voleva rubare. Ma non è finita, perché ha deciso di andare in Polizia denunciando l'aggressione e i Carabinieri si sono visti costretti a portare avanti il caso. GUARDA IL VIDEO
Estero
Oscar Mazzoleni analizza il nuovo assetto governativo della Penisola. "È una coalizione inedita e eterogenea, l'autorevolezza di Conte come mediatore fra i due potenti vice-ministri è da dimostrare. Bruxelles, la BCE e i paesi europei sono preoccupati. I toni saranno sempre da campagna elettorale"