Se si pensa Svizzera si dice cioccolato. Chocolat Stella, una storia di successo: "ora ci concentriamo su mercati di nicchia, dal biologico all'ecolidale sino al vegan e al dietetico"
Camera di Commercio attraverso una serie di interviste desidera far conoscere i membri del suo Ufficio presidenziale. Alessandra Alberti, dell'azienda che produce cioccolato: "l'attenzione posta sulla sostenibilità è forte, la Cc-Ti s è autocertificata con una valutazione interna. Essa è economica, ambientale e sociale"
Oltre l'economia
BELLINZONA - Nell’ambito delle interviste che mirano a conoscere i differenti membri del nostro Ufficio Presidenziale, che poi appaiono anche sulla rivista economica della Cc-Ti, Ticino Business, conosciamo oggi una donna che dirige un’azienda che produce cioccolato ed esporta in tutto il mondo. Alessandra Alberti, Direttrice Chocolat Stella SA, ci parla dell’importanza della Swissness, dell’attenzione alla qualità ed all’innovazione per fare impresa oggi.

Quanto è importante la sostenibilità nell’ambito delle attività della Cc-Ti e per l’economia?
"L’attenzione che la Cc-Ti dedica alla sostenibilità è forte: da alcuni anni è stato incrementato il focus su questo argomento, tanto che nel settembre 2016 anche la Cc-Ti si è autocertificata con una valutazione interna. Inoltre nelle proprie attività la considerazione verso il tema è sempre presente con corsi, approfondimenti e seminari. Ricordo che sono tre i fattori che compongono la sostenibilità (economica, ambientale e sociale). Essi generano un circolo virtuoso nelle aziende, che porta un benessere per l’economia e la società più in generale".

Se si pensa alla Svizzera si dice “cioccolato”. Anche altri Paesi lo producono. Come si resta competitivi sul mercato, dalla sua esperienza personale?
"La Svizzera è sempre riconosciuta per la qualità dei suoi prodotti. Non si può tuttavia dormire sugli allori perché anche gli altri si danno da fare. Chocolat Stella esporta oggi in 50 Paesi, oltre che vendere le proprie specialità in Svizzera e in Ticino. Ci siamo concentrati sulle nicchie di mercato (come ad esempio biologico, ecosolidale, vegan, dietetico, …), dopo approfondite analisi relative ai bisogni dei consumatori. La nostra azienda è molto attenta all’innovazione. Crediamo che essa ci fornisca, insieme alla ricerca ed alla creatività, quel propulsore che ci permette di distinguerci ed andare avanti con successo. Vendiamo prodotti sia con il nostro marchio, come pure con quello del cliente. La metà della produzione ha il marchio Bio e Fair Trade. Siamo molto attenti alla  sostenibilità, in tutte le attività aziendali"

Pubblicato il 06.06.2018 15:28

Guarda anche

Oltre l'economia
Il Parlamento svizzero, per sfruttare la manodopera locale, ha deciso di introdurre l'obbligo di annuncio per i generi professionali con un elevato tasso di disoccupazione
Oltre l'economia
La Camera di Commercio ha organizzato una giornata in cui si è parlato del Paese Asiatico. Non è più sinonimo di produzione a basso costo. Importante richiedere informazioni alle aziende locali. Per chi fosse interessato a scoprire questo mondo più da vicino, si parte...
Oltre l'economia
Camera di Commercio, dopo l'evento dei giorni scorsi, rimane convinta dell'importanza dei big data, definiti "l'oro nero del terzo millennio", e dei rischi connessi. Per questo durante tutto il 2018 saranno proposti approfondimenti mirati e eventi tematici interamente dedicati alla digitalizzazione
Oltre l'economia
Un centinaio di aziende ha preso parte ieri all'evento sull'economia digitale, dai cloud ai big data fino al cyber security organizzato dalla Camera di Commercio. La digitalizzazione stessa gioca un ruolo importante per la società e per le aziende anche ticinesi, come hanno fatto notare i relatori