19 mag 2012 - 20:08

“I cento passi” è un film di Marco Tullio Giordana (regista anche di “Maledetti, vi amerò”, pellicola che vinse il Pardo d’oro al Festival del film di Locarno). “I cento passi” è un bellissimo film sulla mafia, che racconta la storia di Peppino Impastato, l’esponente demoproletario che dedicò la propria vita alla lotta alla mafia. Il titolo del film è ispirato dal numero di passi che separavano a Cinisi, in Sicilia, dalla casa di Impastato a quella di Tano Badalamenti, boss mafioso. Cosceneggiatore del film è Claudio Fava, giornalista e politico catanese, figlio del direttore della rivista “I siciliani”, ucciso dalla mafia che non apprezzava la linea editoriale di denuncia della rivista. Claudio Fava che oggi è esponente di Sinistra Ecologia e Libertà (SEL) di Nichi Vendola, fuoriuscito dai DS di D’Alema e Fassino, fino al 2009 parlamentare europeo, e primo a denunciare le “Extraordinary Renditions” (i voli segreti della Cia sopra i cieli europei, questione che al Consiglio d’Europa è stata seguita dall’ex senatore ticinese Dick Marty), che gli valse il premio come migliore europarlamentare da parte dell’Economist. Attore protagonista il bravo Luigi Lo Cascio.
Proponiamo questo film a pochi giorni dall’anniversario della morte di Giovanni Falcone.