2 feb 2012 - 08:43

di Antonio Caggiano, presidente del movimento Nuova Paradiso

Comincio a pensare che il messaggio lanciato da Nuova Paradiso desti non poche preoccupazioni, in particolare all’interno della locale sezione PLR: diversamente risulterebbero incomprensibili i continui attacchi provenienti da quella “latitudine” e, in particolare, dal Presidente sezionale.

Per quale motivo ci si turba così tanto del fatto che il nuovo movimento propone nuovi esponenti politici, armati di buona volontà e senza alcun “tornaconto personale”?

I candidati di Nuova Paradiso si mettono al servizio della popolazione, senza nessun interesse privato, mirando unicamente al benessere della comunità che, da tempo, non si sente più adeguatamente rappresentata.

In effetti, scorrendo i giornali, in questi ultimi giorni, Il municipio uscente sembra molto più preoccupato dei candidati frettolosi o “riciclati” piuttosto che dedito a una campagna costruttiva e programmatica.
Perché, di contro, l’unico fine è quello di denigrare e attaccare…??? Perché, in ogni pubblicazione, metà dello spazio viene sprecato per sottolineare che il Presidente del movimento Nuova Paradiso avrebbe degli evidenti (e comunque non meglio specificati) interessi personali..??? Perché, come ogni 4 anni, solo dopo le elezioni si cercano giovani da introdurre nella gestione della “cosa pubblica”…??? Perché i giovani non hanno spazio nella politica attiva…???

A Paradiso i giovani sono già pronti; la loro voglia di fare e di partecipare è già un dato di fatto! A conti fatti però, sino ad oggi, sono sempre stati esclusi. La conservazione del proprio “cadreghino” da parte di coloro che ritengono la carica politica come un diritto acquisito ha sempre avuto la meglio.

E’ quindi arrivato il momento di cambiare tutti insieme. Questo è l’obiettivo di Nuova Paradiso, perché nuovo deve essere il modo di fare ed intendere la politica. il Presidente del movimento Nuova Paradiso che viene più o meno velatamente indicato come un arrivista in cerca di poltrone e di potere ha formalmente sottoscritto un documento con cui si impegna, durante la campagna politica e, in caso di elezione, durante tutta la legislatura, a non partecipare a nessuna attività immobiliare e/o imprenditoriale di qualsivoglia natura sul suolo di Paradiso. Esistono municipali uscenti o aspiranti che sono disposti a fare altrettanto?

Come già ribadito più volte i programmi esistono, sono concreti e soprattutto adeguati per affrontare il futuro con ottimismo, le “chiacchere” politiche, purtroppo fanno parte del vecchio sistema e Nuova Paradiso a questo sistema dice NO.

Cari concittadini abbiamo una reale convinzione di poter costruire il futuro di Paradiso, un futuro alla portata di tutti con servizi e infrastrutture degne del nostro bel Comune.

Tutti insieme possiamo dare quella “voce” che una vera democrazia esige, quindi, cari concittadini rechiamoci tutti insieme alle urne e riportiamo la popolazione al centro della “cosa pubblica” .

Grazie di Cuore a tutti.

Antonio Caggiano, presidente del movimento Nuova Paradiso