86 interventi e 18 persone decedute: ecco una simulazione di intervento nelle rapide del pozzo d'Aquino

Dal 1968 è impressionante il numero di interventi compiuti in quella zona. Nell'ambito della presentazione di "Acque sicure" si è voluto mostrare un esempio pratico di recupero di un manichino caduto in acqua

LAVERTEZZO – Ieri mattina è stata presentata la campagna “Acque sicure” (vedi suggeriti). Ai presenti alla conferenza stampa è stato mostrato un esempio pratico di intervento.

Il luogo non è affatto casuale: si è scelto Aquino, dove verrà posato un cartello che indica la pericolosità.

Gli agenti sono stati impegnati nel recupero di un manichino che simulava la caduta in acqua di una persona nelle rapide del pozzo d’Aquino, poco sopra Lavertezzo, dove dal 1968 all’anno scorso sono morte ben 18 persone e la Lacuale ha effettuato 86 interventi di salvataggio.

Ecco immagini e video.

© 2019 , All rights reserved