4 dic 2010 - 10:17

Si sente spesso parlare di disagio dei giovani. La Confederazione nello studio riguardante la “Prevenzione della violenza giovanile” analizza i problemi, individua i rischi e propone nuove attività adeguate ad ogni fascia di età che porteranno sicuramente a dei risultati concreti.

Da 10 anni, il progetto Midnight Svizzera (midnightsvizzera.ch) propone di aprire le palestre (spazi già oggi esistenti) ad attività sportive giovanili autogestite. E FUNZIONA! Nel 2009 sono stati oltre 69000 i partecipanti alle attività organizzate dall’associazione il sabato sera o la domenica pomeriggio. I principali scopi di queste attività sono di favorire la comunicazione, il divertimento, accrescere la responsabilità nel gruppo e il coinvolgimento degli stessi ragazzi nell’organizzazione della serata. In Ticino solo alcuni comuni si sono lanciati nel progetto.

Ottime idee che vanno premiate, sviluppate e sostenute come sostenuta deve essere l’attività delle tante associazioni sportive, musicali, ricreative, culturali,… che favoriscono già oggi il rispetto, l’intercomunicazione e il sano divertimento.

La politica si sta muovendo come per esempio con la mozione del 16 marzo 2010 “Spazio per i giovani” presentata dal Consigliere Comunale PLR Giancarlo Ré, cofirmata dai Consiglieri Comunali PLR Giovanni Bolzani, Giordano Macchi, Giovanna Viscardi e da diversi Consiglieri Comunali di altri partiti. La mozione propone di verificare la disponibilità di spazi per i giovani, nei diversi quartieri, per ogni fascia d’età ed in base ai risultati il Municipio dovrà proporre al Consiglio Comunale un programma d’intervento.

Sono d’accordo, dobbiamo continuiamo su questa strada. Il nostro lavoro è quello di aprire le porte ai giovani, integrandoli in un contesto sociale sano. Sfruttiamo meglio quello che abbiamo, valorizzando il nostro patrimonio e mettendolo a disposizione dei tanti professionisti e volontari attivi nel variegato mondo delle attività giovanili Queste persone e quello che fanno sono una possibile soluzione, a noi l’obbligo di trovare i mezzi per aiutarli e semplificare il loro operato.

Quindi mi domando: cosa stiamo aspettando ad aprire le porte ai giovani?

Yvonne Ballestra, Giovani Liberali Radicali Ticinesi
candidata al Gran Consiglio