20 set 2011 - 07:07

di FormulaNuova

La campagna per la prossima votazione consultiva giunge ormai al termine. Si è detto di tutto e il contrario di tutto. Tante cifre, vere o presunte tali, tanta – probabilmente troppa – confusione. Noi siamo convinti che la direzione da intraprendere, per un futuro migliore della nostra Regione, sia proprio quella dell’aggregazione. Durante questa campagna, prestando particolare attenzione ai vari dibattiti e all’intrecciarsi degli sguardi fra i politici in carica, si è palesata la necessità di andare oltre, di prescindere dal passato, di provare davvero a costruire qualcosa insieme. Tutti hanno mostrato la voglia di progettare insieme, nessuno o pochi di rimettersi in gioco per progettare insieme. Tutti hanno mostrato la voglia di ottimizzare i servizi presenti sul territorio e di razionalizzare il processo decisionale, nessuno ha saputo spiegare al cittadino come ci riusciremo nell’attuale marasma istituzionale. Senza voler annoiare nessuno – o forse sì, nella speranza che vi annoiate e decidiate di voltare pagina il prossimo 25 settembre – vi rivolgiamo un ultimo appello chiedendovi di riflettere sull’attuale composizione dell’”orticello” della sponda sinistra del locarnese: 7 Comuni, 39 Municipali, 175 Consiglieri Comunali, 268 Commissioni Municipali, 132 Commissioni permanenti del CC per un totale di 614 cariche pubbliche presenti sul territorio. A ciò si aggiungano gli attuali consorzi (a ogni consorzio corrisponde una delegazione consortile – ergo moneta sonante! – e un consiglio consortile) e le differenti collaborazioni intercomunali, di cui ve ne elenchiamo, per ragioni di spazio, solo alcuni: Consorzio Servizio Ambulanza Locarnese e Valli, Consorzio depurazione acque Locarno e dintorni, Consorzio Pci Locarno e Vallemaggia, Consorzio pulizia rive e specchio d’acqua Lago Verbano, Consorzio manutenzione strada Locarno Monti-Bré San Bernardo, Sportello LAPS Locarno, Commissione tutoria regionale – CTR 10 Locarno, Commissione tutoria regionale – CTR 12 Minusio, Commissione intercomunale dei trasporti, Corpo civici pompieri Locarno, Corpo pompieri di montagna, Corpo pompieri Tenero-Contra, Convenzione intercomunale distribuzione acqua potabile, Convenzione per sorgente acqua potabile, Convenzione per pozzi captazione acqua potabile, Convenzioni per il controllo del traffico fermo, Convenzione polizia intercomunale Minusio-Muralto, ALVAD, Ente turistico Lago Maggiore, Ente turistico Tenero e Valle Verzasca, Ente per le iniziative del locarnese, Partecipazioni in SA (CBR SA per citarne una) e fondazioni varie, di cui vi risparmiamo l’elenco. Tutto questo minestrone amministrativo-istituzionale per un territorio di 28’000 abitanti. È fin troppo chiaro che chi oggi invoca la parola burocrazia per giustificare un voto contrario, mente sapendo di mentire. Nella speranza di non aver scomodato troppe sedie e cadreghini (o forse sì!), care concittadine e cari concittadini, vi esortiamo a volgere il vostro sguardo al futuro, a fare un passo importante verso una nuova formula, una formula più vincente, invitando con il vostro voto gli attuali e i futuri amministratori a mettersi in gioco e a non giocare con il futuro dei cittadini e del Locarnese.

FormulaNuova