ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
24.11.2022 - 15:220

Sorprendente scoperta archeologica a Giubiasco: rinvenuti quattro tumuli dell’età del Ferro

Nei prossimi giorni l’apertura in presenza della stampa. Si tratta di un ritrovamento che potrebbe cambiare la storia di questa grande aerea sepolcrale

 

GIUBIASCO - Sorpredente scoperta archeologica nelle scorse settimane a Giubiasco. Lo scavo nella "grande necropoli" ha riportato alla luce quattro grandi tumuli risalenti alla prima età del Ferro (VI-V a.C.) . Si tratta di una novità assoluta per il Canton Ticino; il tumulo rimanda infatti alle famose tombe etrusche, dove una struttura costruita "a collina" racchiudeva sepolture di grande importanza. L’importante ritrovamento è avvenuto in un terreno occupato da una serie di edifici a carattere industriale, demoliti per lasciare spazio alla costruzione di un palazzo residenziale.

La “grande necropoli” di Giubiasco è formata da circa 700 sepolture, di epoca compresa fra età del Bronzo e Romanità, venute dalla luce con diverse sessioni di scavo tra l’inizio del ’900 e gli anni ’60. I corredi che accompagnano le oltre 30 tombe finora scavate sono ricchi, indice di una popolazione di ceto alto. Porprio qui vicino gli scavi ancora in corso stanno portando alla luce diverse sepolture a inumazione e cremazioni singole, che rimandano appunto alla civiltà etrusca.

L’area interessata dagli scavi si trova tra Viale 1814 e Via Ferriere. I tumuli appena portati alla luce verranno aperti in sequenza nei prossimi giorni. La tomba principale verrà aperta nel corso della presentazione alla stampa. Le aspettative al proposito sono grandi e – se confermate – cambieranno la storia di questa grande area sepolcrale, studiata e pubblicata in tre volumi a inizio Duemila dall’Università di Zurigo e dal Museo nazionale svizzero, in collaborazione con l’Ufficio dei beni culturali. 

Tags
tumuli
scoperta
età
scoperta archeologica
giubiasco
ferro
quattro
storia
ritrovamento
sepolcrale
© 2022 , All rights reserved