TOR Leafs
0
PIT Penguins
0
pausa
(0-0)
NJ Devils
0
SJ Sharks
1
1. tempo
(0-1)
WAS Capitals
1
MON Canadiens
1
pausa
(1-1)
COB Jackets
2
PHI Flyers
1
pausa
(2-1)
OTT Senators
0
WIN Jets
0
1. tempo
(0-0)
STL Blues
ARI Coyotes
02:00
 
TOR Leafs
NHL
0 - 0
pausa
0-0
PIT Penguins
0-0
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 01:44
NJ Devils
NHL
0 - 1
1. tempo
0-1
SJ Sharks
0-1
 
 
8'
0-1 HEED
HEED 0-1 8'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 01:44
WAS Capitals
NHL
1 - 1
pausa
1-1
MON Canadiens
1-1
1-0 OVECHKIN
8'
 
 
 
 
18'
1-1 WEBER
8' 1-0 OVECHKIN
WEBER 1-1 18'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 01:44
COB Jackets
NHL
2 - 1
pausa
2-1
PHI Flyers
2-1
1-0 BJORKSTRAND
1'
 
 
2-0 FOLIGNO
10'
 
 
 
 
11'
2-1 KONECNY
1' 1-0 BJORKSTRAND
10' 2-0 FOLIGNO
KONECNY 2-1 11'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 01:44
OTT Senators
NHL
0 - 0
1. tempo
0-0
WIN Jets
0-0
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 01:44
STL Blues
NHL
0 - 0
02:00
ARI Coyotes
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 01:44
Filtra per

Regione Luganese Mendrisiotto Locarnese
Categoria Teatro Feste Musica Ballando Conferenze Arte Cinema Mercatini Appuntamenti
ASPETTANDO LA PIOGGIA
Teatro Foce, Lugano
20.30

ASPETTANDO LA PIOGGIA

Rassegna HOME

TEATRO PARAVENTO

 

Testo e regia: Miguel Ángel Cienfuegos
Con: Luisa Ferroni, Miguel Ángel Cienfuegos, Simone Ferroni
Costumi e scenografia: Deborah Erin Parini
Composizione originale: Fabio Martino

Il pezzo è liberamente tratto dal racconto “La lluvia” dell’autore venezuelano Arturo Uslar Pietri. Appartiene alla corrente letteraria latinoamericana del “Realismo Magico” in cui gli avvenimenti strani, assurdi o paranormali sono raccontati come fossero eventi comuni, e  l’apparizione, la magia e l’elemento fantastico, sono percepiti dai personaggi come normali. “Aspettando la pioggia” parla di cambiamenti climatici. Vede in scena due anziani contadini che in una sperduta località del Sudamerica, vivono da lunghi mesi il dramma della siccità. Ma l’arsura ha toccato anche le loro anime e li porta a vivere in una situazione di forti conflitti tra di loro. Ma un giorno arriverà un bambino - non si sa chi sia e da dove provenga - che cambierà radicalmente la vita dei due anziani riportando la speranza.

 

Età: da 11 anni

 

Ulteriori riduzioni con Lugano Card, Lugano Card City e carta studente IOSTUDIO (biglietti acquistabili solo allo Sportello FOCE e alla cassa serale). 

 

LuogoTeatro Foce
Indirizzo / ViaLugano
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
ONE Party
SNACK BAR ONE, Balerna
19.00

Serata con pollo al cestello e rock live music 

LuogoSNACK BAR ONE
Indirizzo / ViaVia San Gottardo 10, Balerna
Musica dal vivo
Caffè bar Festival, Locarno
19.30

On the river, rock e pop.

LuogoCaffè bar Festival
Indirizzo / Viavia Balli 2, Locarno
Info0917521259
Ballo liscio
La balera , Camignolo
21.00

Orchestra Angelo De Luca.

LuogoLa balera
Indirizzo / ViaAlla chiesa , Camignolo
Virus?! Parliamone
Sala al 1° piano, Lugano
20.15

Conferenza tenuta da Carlo Donati a tema antroposofico

LuogoSala al 1° piano
Indirizzo / ViaPiazza Indipendenza 9, Lugano
Giles Corey - Live
Murrayfield Pub, Chiasso
22.00

Venerdì 21 febbraio il carnevale ticinese entrerà nella sua fase più calda e......chi di voi saprà resistervi?
Di sicuro chiunque ne sappia un po' di musica visto che, lo stesso giorno alle ore 22.00, sul palco del Murrayfield Pub si esibirà il chitarrista, cantante e cantautore americano Giles Corey, uno degli esponenti più dinamici ed innovativi della scena blues di Chicago!!
Dopo aver imparato la lezione dai grandi del genere, ha saputo sviluppare un suo sound molto personale nel quale combina i tradizionali stili blues di Chicago con il soul, il funk e il rock'n'roll, creando un irresistibile mix di musica americana e blues paludoso in grado di deliziare il pubblico ovunque vada.
Nel corso della sua carriera ventennale si è esibito regolarmente con Otis Rush, Magic Slim, Eddy Clearwater, Syl Johnson, Sugar Blue e Billy Branch e, proprio con quest’ultimo, ha fatto parte dei Sons of Blues per 5 anni, con i quali ricevette tre nomination ai Grammy AwardsIl
Si esibisce costantemente in tutta Chicago con il suo gruppo, nonché in Europa, Sud America e Giappone.
Per tutti gli amanti del blues, per tutti gli amanti della buona musica e per tutti i musicisti (lo facciamo anche per voi.....) che dovessero trovarsi casualmente nei paraggi....non perdete l'occasione di assaporarvi quello che, altrimenti, dovreste andare a cercare moooooolto lontano.....

ENTRATA LIBERA

LuogoMurrayfield Pub
Indirizzo / ViaVia Favre 5, Chiasso
EtàMaggiorenni
Peppe Servillo & Solis String Quartet
Auditorio Stelio Molo RSI, Lugano
20.30

Rete Due propone uno straordinario concerto di Peppe Servillo & Solis String Quar­tet con il loro nuovo progetto “Presentimento”: un affresco della grande canzone napoletana che spazia tra epoche e autori e ne rin­nova la tradizione con passione ed eleganza.

La sera del 21 febbraio sarà online Klondike - l’oro del viaggio, un nuovo progetto di Rete Due podcast first a cura di Sandra Sain e Claudio Agostoni dedicato alle storie che creano cultura, valori e cambiamento.

Un viaggio all’insegna del turismo responsabile che ogni settimana scoprirà un nuovo paese, una diversa città; Napoli, vera e propria città-mondo, sarà la prima tappa.

LuogoAuditorio Stelio Molo RSI
Indirizzo / ViaVIa Canevascini 7, Lugano
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Peppe Servillo & Solis String Quartet
RSI Auditorio Stelio Molo, Lugano
20.30

Rete Due propone uno straordinario concerto di Peppe Servillo & Solis String Quar­tet con il loro nuovo progetto “Presentimento”: un affresco della grande canzone napoletana che spazia tra epoche e autori e ne rin­nova la tradizione con passione ed eleganza.

La sera del 21 febbraio sarà online Klondike - l’oro del viaggio, un nuovo progetto di Rete Due podcast first a cura di Sandra Sain e Claudio Agostoni dedicato alle storie che creano cultura, valori e cambiamento.

Un viaggio all’insegna del turismo responsabile che ogni settimana scoprirà un nuovo paese, una diversa città; Napoli, vera e propria città-mondo, sarà la prima tappa.

 

LuogoRSI Auditorio Stelio Molo
Indirizzo / ViaVia Canevascini 7, Lugano
Prezzo20 CHF
Sito webVai al sito
The Kids Aren't Alright
la rada, Locarno
18.00

Nove artisti, quattro paesi diversi, un solo medium: la pittura. The Kids Aren't Alright è una mostra di millennial, anche se per "millennial" non si intende solo la data anagrafica, ma un sentimento condiviso di instabilità, lutto per un futuro ormai morto, e rabbia repressa che trova conforto in stati d'animo alterati.

Era il 1998 quando la band punk rock californiana The Offspring pubblicò la canzone "The Kids Aren't Alright", da cui la curatrice Elisa Rusca ha tratto il titolo di questa interessante esposizione collettiva.

Durante il vernissage alle ore 19 performance di live painting di Naoki Fuku accompagnato da Davide Merlino.

Fino a sabato 28 marzo, ingresso libero.

Luogola rada
Indirizzo / Viavia della Morettina 2, Locarno
PeriodoDal 21.02.2020 al 28.03.2020
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
English film club Locarno
Cinema Kursaal, Locarno
18.15

"Free Solo" (2018)

100 minutes
Directed by Jimmy Chin
Starring: Alex Honnold, Tommy Caldwell

This documentary film is about Alex Honnold’s freakily dangerous free solo attempt in 2017 at El Capitan, the 3,000ft-high rock formation in Yosemite Valley, California. The vertical granite rock formation is a popular objective for rock climbers. Trained in a climbing gym in Sacramento, Alex Honnold, 31, burst onto the international rock climbing scene in 2008 with two high-risk, rope-free ascents — the northwest face of Yosemite’s Half Dome and the Moonlight Buttress in Utah’s Zion National Park. Those free solos astonished the climbing world and set new benchmarks in much the same way that Roger Bannister redefined distance running when he broke the four-minute mile in 1954. For more than a year, Honnold has been training for the climb at locations in the United States, China, Europe, and Morocco. A small circle of friends and fellow climbers who knew about the project had been sworn to secrecy. During the film bits and pieces of his youth and family life are shown. A functional MRI is done on his brain to explain his uncanny ability not to suffer from fear. He lives out of his van and his relationships with his girlfriends are sometimes strained as his life revolves only around his climbing. The route Honnold chose to reach the top of El Capitan, known as Freerider, is one of the most prized big wall climbs in Yosemite. The route has 30 sections—or pitches—and is so difficult that even in the last few years, it was newsworthy when a climber was able to summit using ropes for safety. The true test for Honnold was whether he could maintain his composure alone on a cliff face hundreds or thousands of feet up while executing intricate climbing sequences where positioning a foot slightly too low or high could mean the difference between life and death. Elite climbers have pointed to Honnold’s unique ability to remain calm and analytical in such dangerous situations, a skill that he has slowly developed over the 20 years he has been climbing. The other test was that of the team of filmmakers, led by Jimmy Chin, one of Honnold’s long time climbing partners, and Elizabeth Chai Vasarhelyi, to capture the ascent for this National Geographic Documentary Films feature. Drones are not allowed in Yosemite Valley which challenged the film crew to study how to film without influencing or disturbing his climb. The camera people, all experienced mountain climbers themselves, had to carry their own film equipment, food and supplies. They rappelled down the mountain and hung in the wind and cold studying the camera angles and waiting for hours to film the climbing sequences. Free solo tests nearly every aspect of a climber’s physical abilities, and environmental factors, like sun, wind, and the potential for sudden rainstorms, are also factors that Honnold had to carefully calculate. Not only his physical ability but his mental training and his personal life are also key factors in such a feat.

LuogoCinema Kursaal
Indirizzo / ViaLocarno
DRIVE-IN MARCO CASENTINI
Kromya Art Gallery, Lugano
18.30

Camera 7

 

DRIVE-IN

Marco Casentini

 

19 febbraio 2020 - 28 marzo 2020

opening

mercoledì 19 febbraio 2020, ore 18.30

Mercoledì 19 febbraio, alle ore 18.30, Kromya Art Gallery, inaugura la mostra DRIVE-IN, personale dell’artista Marco Casentini, tra gli artisti astratti italiani più rappresentativi della sua generazione.

 

La mostra arriva a Lugano come tappa del percorso espositivo che Casentini porta avanti dal 2017 e che ha coinvolto musei ed istituzioni italiane ed estere come il MOAH, Museum of Art and History di Lancaster, la Reggia di Caserta e il Science and Technology Museum di Kuwait City.

 

Lo spazio quotidiano della galleria con le sue camere dialogherà con i paesaggi geometrici delle tele dando vita ad un’opera totale in cui lo spettatore si ritroverà coinvolto.

È una ricerca artistica che esplora la geometria degli spazi attraverso i colori e le forme che creano ambienti ideali in cui potersi riconoscere.

 

In “Drive In’ c’è il ricordo del viaggio” - spiega Marco Casentini - “È un entrare dentro la mia arte e seguirne i contorni e le sensazioni. Lo spazio espositivo diventa il luogo dove lo spettatore può percepire le emozioni che ho condiviso. Allo stesso tempo, poiché tutte le mie opere fanno riferimento a luoghi o a esperienze di viaggio, Drive In è anche una riflessione metaforica sul tema dell’essere in un altro luogo”.

LuogoKromya Art Gallery
Indirizzo / ViaViale Stefano Franscini 11, Lugano
PeriodoDal 19.02.2020 al 28.03.2020
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Negozietto al Sgabüzzin
Negozietto al Sgabüzzin, Minusio
08.30

Al mercatino benefico al Sgabüzzin di Minusio, da lunedì 10 febbraio tutta la merce è ribassata al 50%.

LuogoNegozietto al Sgabüzzin
Indirizzo / ViaVia Motta 4, Minusio
PeriodoDal 10.02.2020 al 28.02.2020
GiorniLu Ma Me Gi Ve
Info0796555310
Esposizione di Carnevale: Paolo Messineo
Ristorante Ticino, Novazzano
10.00

È da molti anni che Paolo Messineo di Obino (Castel San Pietro) realizza costumi e decorazioni per i gruppi carnevaleschi in Ticino in base alle tematiche scelte. Ogni anno le sue bellissime opere variopinte in gommapiuma entusiasmano gli spettatori delle sfilate e degli eventi di carnevale. Più volte i suoi temi carnevaleschi sono stati premiati. Il Ristorante Ticino di Novazzano esporrà per la prima volta le più svariate opere degli ultimi anni come decorazione. Dal 3 febbraio al 29 febbraio 2020, le opere selezionate di Paolo Messineo saranno aperte al pubblico durante gli orari di apertura del ristorante.

LuogoRistorante Ticino
Indirizzo / Viavia Indipendenza 27, Novazzano
PeriodoDal 03.02.2020 al 29.02.2020
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
Info0916302928
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Maxi saldi Maxishop
Centro storico , Lugano
20.00

Gran finale sconti tris! -30%-50%-70%

Vivi bene spendi meno ti togli il pensiero 

Approfitta delle spedizioni veloci express 

Profotti certificati  a prezzi scontati 

LuogoCentro storico
Indirizzo / ViaCentro storico , Lugano
PeriodoDal 20.01.2020 al 20.01.2022
GiorniTutti i giorni
Info3479223703
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Remo Rossi e il circo. L'arte della meraviglia. Omaggio a Rolf Knie.
Fondazione Remo Rossi, Locarno
20.00

La scelta della Fondazione Remo Rossi di organizzare una mostra dedicata al mondo circense, in concomitanza con l’arrivo del circo Knie in Ticino in occasione del giubileo del Circo Nazionale Svizzero, che compie quest’anno la sua 100° tournée in tutta la Svizzera, nasce dalla volontà di valorizzare un soggetto particolarmente caro allo scultore locarnese, il quale non mancava di recarsi al serraglio e agli spettacoli del circo Knie, per trarne spunto e dare vita a tutta una serie di disegni e appunti iconografici, dai quali scaturirono le sue opere scultoree. Sono infatti assai numerosi gli acrobati, i clown e gli animali da circo scolpiti da Remo Rossi nel corso della sua carriera artistica, già a partire dalla metà degli anni Quaranta, con la realizzazione in particolare della “Foca” (1945) che decora la fontana di Piazza Governo a Bellinzona. Lo stile delle opere legate al circo volge successivamente verso forme più rigide, allo scopo di evidenziare le tensioni dei mirabili equilibri degli acrobati e le movenze istintive degli animali, come giraffe, dromedari o cavalli.

La concomitanza dell’anniversario del circo Knie  con la mostra della Fondazione Remo Rossi è l’occasione per sondare l’arte circense anche attraverso l’interpretazione dell’artista che più di ogni altro ha saputo incarnarne la magia, ovvero Rolf Knie, al quale la Fondazione Rossi intende rendere omaggio per i suoi 70 anni. Knie è presente in mostra con due opere su carta, tre dipinti, uno dei quali dalle dimensioni assai imponenti, e la scultura del suo assai noto “Happy Elephant”. Le opere di Rolf Knie sono in vendita.

L’esposizione prosegue poi al di fuori degli spazi espositivi della sede della Fondazione Rossi, grazie alla proficua collaborazione con il Comune di Orselina, proprietario di una tra le sculture maggiormente significative di Remo Rossi in ambito circense, ovvero gli “Acrobati” (1961) in alluminio dorato, presentati all’Esposizione nazionale di Losanna del 1964 ed esposti oggi all’interno del Parco comunale di Orselina. Nella sala di Casa Ossola, messa a disposizione da parte del Municipio, trovano poi posto le litografie e i disegni di Remo Rossi che rimandano in particolare a quest’opera. 

Non poteva mancare inoltre il riferimento a Dimitri, che negli anni Settanta andò in tournée proprio con il circo Knie: egli aveva una particolare sensibilità nei confronti dell’arte, e della scultura in particolare, tanto da allestire presso la Casa del clown a Verscio un giardino artistico, animato dalle opere dei più svariati scultori, tra cui spicca anche l’”Acrobata” (1958) di Remo Rossi, che Dimitri ebbe modo di ammirare nella corte interna di Casa Rusca durante la mostra antologica dedicata allo scultore locarnese nel 2012.

La mostra su Remo Rossi e il circo prosegue dunque presso il Teatro Dimitri di Verscio, dove accanto all’opera nel giardino, all’interno del ristorante possono essere ammirati alcuni disegni e litografie in cui ritornano l’acrobata e il clown, ovvero le figure circensi maggiormente significative per Dimitri.

La mostra è accompagnata dalla pubblicazione di un prezioso catalogo, con un testo critico di Claudio Guarda su Remo Rossi e il circo, un testo di Andrea Fazioli sul tema circense, il ricordo di Dimitri tracciato da suo figlio David e un testo di Diana Rizzi in omaggio all’arte di Rolf Knie. 

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 28 marzo 2020, con i seguenti orari:

Locarno, Fondazione Remo Rossi, Via Rusca 8
mercoledì, giovedì e sabato: 9.00-11.30
venerdì: 14.00-17.30.  

Orselina, Casa Ossola, Via Caselle 4
martedì:14.00-17.30

Verscio, Ristorante Teatro Dimitri
Apertura secondo gli spettacoli della stagione autunno-primavera 2019-2020 

Chiusura natalizia: 22 dicembre 2019-6 gennaio 2020

Si effettuano visite guidate su prenotazione e attività didattiche per le scuole.

Entrata gratuita.

 

LuogoFondazione Remo Rossi
Indirizzo / ViaVia F. Rusca 8, Locarno
PeriodoDal 06.12.2019 al 28.03.2020
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Info0041917512166
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Splendide Tea Time
Hotel Splendide Royal, Lugano
15.00

Il tè pomeridiano all’Hotel Splendide Royal è un'occasione da non perdere, piacevole e appetitosa, proposta solo nel periodo invernale. È l’esperienza pefetta per gustare l’autentico rituale inglese, che già i primi ospiti dello Splendide hanno portato con loro Lugano, facendolo diventare una tradizione dell’albergo.

Preparati artigianalmente dai pasticcieri dello Splendide e serviti con il tè di tua scelta, dalla pregiata selezione di 12 tè e infusi dal mondo:

SELEZIONE CLASSICA E CONTEMPORANEA DI PANINI

Salmone affumicato su panino mignon al latte Cetriolo e crema d’alpeggio su panino mignon alle olive Cheddar e prosciutto cotto su sandwich integrale

SCONES APPENA SFORNATI

classici e con uva sultanina con Clotted Cream e marmellate assortite dello Splendide

ASSORTIMENTO DI PASTICCERIA

Plum Cake alla frutta Tartelette ai frutti di bosco Biscotti e praline al cioccolato

Novità: CHAMPAGNE AFTERNOON TEA Concediti il tè pomeridiano dello Splendide con in più una flûte di Perrier-Jouët Grand Brut o Blason Rosé.

Per informazioni e riservazioni: +41 91 985 77 11 - welcome@splendide.ch oppure www.splendide.ch/teatime

Orari e luogo:

Tutti i giorni, dalle 15:00 alle 17:30. Fino all'8 marzo 2020.

Hotel Splendide Royal Via Riva Caccia 7, 6900 Lugano

 

Prezzi

Traditional Afternoon Tea: CHF 28.– per persona

Champagne Afternoon Tea, Perrier-Jouët Grand Brut: CHF 40.– per persona

Rosé Champagne Afternoon Tea, Perrier-Jouët Blason Rosé: CHF 43.– per persona

LuogoHotel Splendide Royal
Indirizzo / ViaRiva Caccia 7, Lugano
PeriodoDal 03.12.2019 al 08.03.2020
GiorniTutti i giorni
Info00419857711
Prezzo28 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
© 2020 , All rights reserved