Cronaca
24.02.2018 - 22:520
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Una piattaforma per confrontare i prezzi e scoprire che... un infarto a Berna costa il 30% in più. La Clinica Moncucco, "noi i più economici, ben venga la trasparenza"

Mister Prezzi ieri ha detto che quello dei costi della salute è il problema principale in Svizzera nel 2018, ed ha creato una piattaforma per confrontare prezzi e qualità delle cure negli ospedali svizzeri per i 20 trattamenti stazionari più frequenti. Da Lugano qualcuno è contento

LUGANO – Che i costi della salute, in costante crescita, siano il problema principale del 2018, non è una sorpresa. Lo conferma Mister Prezzi, che apre addirittura una piattaforma per confrontarli: a suo avviso, la trasparenza è d’obbligo, non tanto per i pazienti ma soprattutto per le casse malati, che devono sapere dove costano meno le cure.

E così ha voluto un sito, con una panoramica delle tariffe per i 20 trattamenti ospedalieri stazionari più frequenti e fornisce informazioni riguardanti alla qualità delle varie strutture. L'indirizzo è http://www.spitaltarife.preisueberwacher.ch/it.

Da essa si evince, per esempio, che se si è colpiti da un infarto, essere ricoverati e curati all’Insespital di Berna costerebbe 7’711 franchi, il 30% in più rispetto alla tariffa più bassa, quella della Clinica Luganese Moncucco (per la cronaca, 5’959 franchi).

E Moncucco esulta. “Da sempre la Clinica Luganese Moncucco è attenta al tema del contenimento dei costi della salute”, si legge in una nota. “Con l’introduzione dello SwissDGR (il sistema per la fatturazione delle prestazioni stazionarie) e il finanziamento pubblico delle strutture private, la Clinica ha accresciuto i propri sforzi, divenendo a livello nazionale un virtuoso esempio di economicità”.

Dal 2012 infatti ha le tariffe più basse, anche del 20% rispetto a chi garantisce lo stesso trattamento, e apprezza il lavoro del Sorvegliante dei Prezzi.
© 2020 , All rights reserved