Lask Linz
0
Club Brugge
1
fine
(0-1)
Lask Linz
CHAMPIONS UEFA
0 - 1
fine
0-1
Club Brugge
0-1
 
 
10'
0-1 VANAKEN HANS
RENNER RENE
16'
 
 
TRAUNER GERNOT
51'
 
 
 
 
53'
MATA CLINTON
WIESINGER PHILIPP
73'
 
 
FRIESER DOMINIK
79'
 
 
VANAKEN HANS 0-1 10'
16' RENNER RENE
51' TRAUNER GERNOT
MATA CLINTON 53'
73' WIESINGER PHILIPP
79' FRIESER DOMINIK
First leg.
Venue: TGW Arena.
Turf: Natural (Hybrid Pitch).
Capacity: 7,870.
Referee: Szymon Marciniak (POL).
Assistant referees: Paweł Sokolnicki (POL), Tomasz Listkiewicz (POL).
Fourth official: Tomasz Musiał (POL).
Video Assistant Referee: Pawel Gil (POL).
Assistant Video Assistant Referee: Bartosz Frankowski (POL).
MATCH SUMMARY: Sides 1st meeting, LASK targeting GROUP stage debut.
Belgian side defeated Dynamo Kyiv to get here.
Losers enter UEL GROUP stage draw on 30 August.
Ultimo aggiornamento: 20.08.2019 23:53
Cronaca
03.11.2018 - 13:470

Miliardo di coesione, Chiesa all'attacco di Caprara: "Il disegno è chiaro. Si chiama adesione all’Unione europea"

Il consigliere Nazionale UDC critica il presidente del PLR dopo che quest'ultimo aveva difeso il senatore PPD Filippo Lombardi

di Marco Chiesa*

Il presidente del PLR, Bixio Caprara, a sorpresa, scrive un articolo sul Corriere del Ticino di sostegno a favore del senatore PPD che è stato decisivo per l’autorizzazione del versamento di miliardo di coesione senza alcuna contropartita: "La Svizzera non può permettersi di fare la voce grossa" dice Caprara.

Non sono sorpreso della sua posizione, è la posizione classica del PLR anche a Berna. Un complesso di inferiorità che ad ogni occasione è orgogliosamente ribadito.

Nel 1992, sentendo queste persone e i loro partiti, avremmo dovuto fallire se non avessimo votato lo Spazio economico europeo, nel 2009 avremmo perso la faccia e gli affari con gli arabi se avessimo votato contro l’edificazione dei minareti, oggi ci autodistruggeremmo se daremo la priorità rispetto alla nostra Costituzione.

L’autodeterminazione non è proprio nelle corde di questi rappresentanti del popolo.

Il disegno è chiaro. Si chiama adesione all’Unione europea. Oggi lo nascondono ben bene ma continuano a ossequiare Bruxelles basti pensare a come hanno sovvertito le decisioni del popolo riguardo alla libera circolazione delle persone. Hanno trasformato i contingenti, i tetti massimi e la preferenza indigena nell’obbligo di notificare i posti di lavoro agli uffici di collocamento dove anche i frontalieri possono iscriversi. Un sabotaggio indecente con il pretesto che la Costituzione è secondaria rispetto al diritto internazionale e che non potevamo irritare i nostri amici europei.

Il Popolo può esprimersi, lo dicono sempre, ma poi loro non lo ascoltano e correggono le sue decisioni.

Per me è fondamentale non indebolire la nostra democrazia diretta e ribadire forte e chiaro che chi è sovrano in Svizzera sono le cittadine e i cittadini non la “classe politique” che vorrebbe convincerci di potersi prendere cura di noi meglio di quanto possiamo fare noi stessi!

*Consigliere Nazionale UDC

Tags
caprara
chiama adesione
miliardo
disegno
coesione
adesione
unione europea
unione
plr
chiesa
© 2019 , All rights reserved