Cronaca
01.10.2019 - 15:220

"Non hanno più nemmeno gli orologi, vendono i fiori come i marocchini. E la Caritas dove serve non c'è". La presa in giro di Striscia al Ticino

Il servizio del tg satirico era incentrato su chi decide di andare a vivere in Italia facendo il frontaliere, ma resta l'amaro in bocca di un giocare sugli stereotipi quasi con compiacimento

LUGANO – ‘Striscia la notizia’ arriva a Lugano per documentare come anche in Ticino, e non solo in Italia come viene ripetuto a più riprese, si fatica ad arrivare alla fine del mese. E sebbene nel servizio si sentano parlare alcuni ticinesi trasferitisi in Italia (uno dei quali dice di non essere visto benissimo in patria) e Giovanni Albertini elenchi cifre, l’idea della presa in giro c’è.

A partire dalla musichetta di Heidi, che per quanto svizzera sa un po’ di stereotipo, come l’esclamazione “hanno il formaggio coi buchi perché non hanno più i soldi per comprarlo intero”.

“Prendono 3'400 euro di stipendio, è vero, ma un caffè lo paghu 4 euro, un po’ come in via della Spiga a Milano”, ironizza la giornalista, che si avvicina ad alcuni passanti lasciando loro delle monete, come elemosina.

“Dal 2011 a oggi più il numero di ticinesi che si sono trasferiti in Italia è più che raddoppiato. Da un sondaggio che abbiamo condotto, con 3200 risposte, il 3,5% vuol fare il passo e il 4% sta per farlo. Il 65% ha già considerato l’idea italiana. Il 71% non riesce ad arrivare a risparmiare nulla a fine mese, il 15% vive solo grazie all’aiuto della famiglia”, spiega Giovanni Albertini, elencando le cifre di un sondaggio di Ticino&Lavoro di cui avevamo parlato (vedi correlati).

La giornalista chiede l’ora a svariati passanti, nessuno gliela sa dire e lei “Non hanno più neanche gli orologi”. Quando vede un uomo che vende fiori, commenta: “Poverini, vendono i fiori come i marocchini”, sino addirittura a chiedere a persone che transitano sul lungolago se hanno mangiato o se la Caritas si vede da queste parti. “Dove serve, non c’è”, commenta dispiaciuta. 

Un servizio che sa un po’ di scherno, nonostante probabilmente sia stato realizzato con spirito goliardico. Una specie di rivincita contro quello che era un paese che stava bene, il nostro, fino a poco fa, ed ora fa fatica, in un servizio dove si gioca sugli stereotipi. E molti ticinesi sono arrabbiati.

Servizio: https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/migranti-insospettabili_60484.shtml

Potrebbe interessarti anche
Tags
ticino
orologi
striscia
fiori
marocchini
presa
giro
caritas
italia
servizio
© 2019 , All rights reserved