WIN Jets
7
PHI Flyers
3
fine
(2-0 : 4-2 : 1-1)
CHI Blackhawks
2
MIN Wild
1
1. tempo
(2-1)
DET Wings
0
LA Kings
1
1. tempo
(0-1)
VEGAS Knights
VAN Canucks
02:00
 
WIN Jets
NHL
7 - 3
fine
2-0
4-2
1-1
PHI Flyers
2-0
4-2
1-1
1-0 EHLERS
5'
 
 
2-0 SBISA
12'
 
 
 
 
25'
2-1 NISKANEN
3-1 WHEELER
31'
 
 
4-1 SCHEIFELE
33'
 
 
5-1 SHAW
34'
 
 
6-1 LAINE
35'
 
 
 
 
40'
6-2 VAN RIEMSDYK
7-2 CONNOR
47'
 
 
 
 
50'
7-3 GOSTISBEHERE
5' 1-0 EHLERS
12' 2-0 SBISA
NISKANEN 2-1 25'
31' 3-1 WHEELER
33' 4-1 SCHEIFELE
34' 5-1 SHAW
35' 6-1 LAINE
VAN RIEMSDYK 6-2 40'
47' 7-2 CONNOR
GOSTISBEHERE 7-3 50'
Ultimo aggiornamento: 16.12.2019 01:43
CHI Blackhawks
NHL
2 - 1
1. tempo
2-1
MIN Wild
2-1
1-0 KANE
8'
 
 
2-0 KANE
12'
 
 
 
 
13'
2-1
8' 1-0 KANE
12' 2-0 KANE
2-1 13'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 16.12.2019 01:43
DET Wings
NHL
0 - 1
1. tempo
0-1
LA Kings
0-1
 
 
13'
0-1 CARTER
CARTER 0-1 13'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 16.12.2019 01:43
VEGAS Knights
NHL
0 - 0
02:00
VAN Canucks
Ultimo aggiornamento: 16.12.2019 01:43
Cronaca
03.12.2019 - 11:140

Ticinesi, i numeri non hanno segreti! Quarti migliori al mondo in matematica, bene anche in lettura e scienze

I test PISA dicono che il sistema scolastico ticinese sia comparativamente più equo di molte realtà nel confronto nazionale e internazionale. Risultati migliori per chi ha una situazione socioeconomica favorevole, fatica chi frequenta i corsi base

BELLINZONA - Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) - attraverso la Divisione della scuola (DS) - informa che sono stati pubblicati i risultati specifici sugli allievi del Canton Ticino relativi a tre indagini realizzate durante gli anni 2016, 2017 e 2018 e coordinate in Ticino dal Centro innovazione e ricerca sui sistemi educativi (CIRSE) della SUPSI.L e prime due sono legate alla verifica del raggiungimento delle competenze fondamentali (VeCoF) e sono state svolte a livello nazionale in matematica (per gli allievi di quarta media), in italiano e in francese (per gli allievi di prima media). La terza è la consueta indagine internazionale PISA (Program for International Student Assessment), arrivata ormai alla sua settima edizione. 

I risultati delle tre indagini presentano un ottimo bilancio rispetto ai risultati nelle diverse materie considerate e confermano quanto il sistema scolastico ticinese sia comparativamente più equo di molte realtà nel confronto nazionale e internazionale. 

Come già nel 2015 l’indagine PISA 2018 pone gli allievi ticinesi tra i migliori nella graduatoria mondiale in matematica.

Nell’indagine PISA 2018 i buoni punteggi raggiunti dal Canton Ticino nell’edizione 2015 sono confermati. 

In lettura, ambito principale dell’indagine 2018, con 496 punti di media, gli allievi del Canton Ticino ottengono prestazioni superiori rispetto a quelli della Svizzera (484) e della media OCSE (487). 

A livello internazionale solo 11 Paesi su 79 raggiungono prestazioni superiori a quelle del Ticino. 

Negli agli altri ambiti testati, in matematica il Ticino continua ad eccellere e si posiziona tra i migliori nella classifica mondiale, con un punteggio medio di 528 punti che è inferiore soltanto a Singapore (569 punti), Macao (558 punti) e Hong Kong (551 punti), mentre in scienze il Ticino raggiunge una media di 502 punti, superiore a quella dell’OCSE (489), ma che non si differenzia a livello statistico da quella della Svizzera (495) ed è inferiore rispetto a 10 altri Paesi.

I rapporti cantonali dell’indagine sulla verifica delle competenze fondamentali (VeCoF) consentono a loro volta di fornire dei dati specifici al Cantone. Il 64 % degli allievi di quarta media del Canton Ticino raggiunge le competenze fondamentali in matematica. Tale percentuale non si differenzia in modo statisticamente significativo da quella svizzera (62%) e da quella di altri 20 Cantoni. 

Le caratteristiche individuali prese in considerazione per l’analisi nel Canton Ticino hanno però mostrato differenze significative nel raggiungimento delle competenze fondamentali. In particolare, si sono registrati effetti importanti rispetto alla condizione socioeconomica e al profilo curriculare dell’allievo. La percentuale di allievi che raggiunge le competenze fondamentali in matematica è dell’86% per chi segue due corsi attitudinali ma appena del 26% per chi segue due corsi base. 

Per quanto riguarda invece la condizione socioeconomica, l’82% degli allievi che ha una condizione più favorita raggiunge le competenze fondamentali in matematica, percentuale che si discosta in modo statisticamente significativo da quella degli allievi di condizione socioeconomica sfavorevole, dove unicamente il 41% le raggiunge.

Nelle lingue, il Ticino ha ottenuto buoni risultati in italiano: l’88% degli allievi di prima media in Ticino raggiunge le competenze fondamentali nella comprensione scritta (tale percentuale non si discosta in modo statisticamente significativo dal dato svizzero relativo alla lingua di scolarizzazione nelle altre regioni, situato anch’esso all’88%) e l’80% degli allievi raggiunge le competenze fondamentali in ortografia. 

Altrettanto buoni risultati vengono riscontrati in francese dove l’80% degli allievi ticinesi raggiunge le competenze fondamentali nella comprensione dello scritto (contro il 65%, percentuale media degli altri Cantoni che hanno il francese come seconda lingua) e il 97% nella comprensione dell’orale (contro l’89% degli altri Cantoni di riferimento). 

Dall’analisi dei vari piani di studio, i risultati ottenuti nella comprensione scritta in italiano sono abbastanza incoraggianti e confermano i risultati delle prove di ingresso svolte negli ultimi anni in prima media. I risultati nell’ambito ortografico sono invece meno positivi rispetto a quanto atteso nei piani di studio: l’ortografia dovrebbe infatti essere acquisita alla fine della quinta elementare. Il buon risultato ottenuto nella comprensione scritta in francese può essere condotto alla vicinanza linguistica tra il francese e l’italiano, mentre per la comprensione orale si può spiegare con l’approccio scelto nella scuola elementare dove in primo piano si trova l’oralità (comprensione orale, interazione, produzione orale).

© 2019 , All rights reserved