Cronaca
07.02.2020 - 13:300

"Rabascemo o Rabdafascio, mi auguro sia uno scherzo di carnevale". Le direttive del Carnevale e la rabbia di Rossi

Diramate agli esercenti bellinzonesi delle regole per la salvaguardia dell'igiene col bicchiere multiuso: il personale non li deve toccare, li dovrà riempire da una brocca e spillando (nel caso della birra)

BELLINZONA – È il Rabadan delle polemiche per il bicchiere multi uso. Tuto Rossi sin da subito ha urlato allo scandalo, temendo contaminazioni di virus. È schifoso perchè lo è obbligare la gente a bere dallo stesso bicchiere (nella calca del carnevale) dalle 6 di sera alle 2 di notte. Coca cola, birra, prosecco, gin tonic ecc. tutto nello stesso bicchier; se lo appoggio sul bancone e entra sporcizia coriandoli ecc. devo continuare a bere dentro lì. Quando vado in bagno devo appoggiarlo sullo sciacquone o sul pissoir. No signori, la gente civile ordina ogni bibita in un bicchiere nuovo e igenico”, scriveva qualche tempo fa.

Ieri è stato alla riunione fra organizzatori del Rabadan e esercenti e ha postato un foglio con le indicazioni date per mantenere la pulizia (eccolo).

“RABAscemo o Rabafascio 2.0 (altro che RabaGreen!) Devo dire che mi sto scompisciando dal ridere. Non ho mai letto un concentrato di scemenze così acuto (o güzz)”, attacca ancora, ricapitolando:

“- il personale delle tendine non deve toccare i bicchieri;
- i bicchieri non devono toccarsi tra di loro;
- gli ospiti devono posare il bicchiere sul bancone senza che si tocchino (i bicchieri non gli ospiti)
- vietato spillare birra nei bicchieri (il Rabadan può peró spillare soldi agli ospiti);
- il personale riempie i bicchieri con una brocca (di birra calda a questo punto);
- è vietato alla brocca toccare il bicchiere!”

E si augura che sia uno scherzo di Carnevale. “Altrimenti questi qui hanno confuso il carnevale con il corpus domini (RABAScemo) oppure vogliono trasformarlo in una caserma dove si beve e si mangia quello che decide il capo (RabaFascio). Altro che svolta Green! Questi vogliono fare fallire il carnevale di Bellinzona! Il Rabadan esiste da 150 anni e non appartiene al comitato dell’associazione Rabadan, che ha perso ogni legittimazione di rappresentare il Rabadan. Sto pensando di chiedere al Municipio di buttare fuori il Rabadan dal .... Rabadan; che ne pensate?”.

Su La Regione oggi Nicola Forrer, vicedirettore del Laboratorio cantonale, che collabora col Rabadan, ha parlato di come evitare rischi di contagio, ricordando che comunque un cliente, se vuole, può richiedere il bicchiere monouso a 50 centesimi in più della bibita. Sostanzialmente condivide quanto detto nel foglio postato da Rossi: il rischio c’è quando un bicchiere entra in contatto con la saliva di qualcuno, per cui è raccomandata la personalizzazione del bicchiere stesso e si è optato per la birra in una brocca in ottica preventiva. Ogni bar avrà un punto di lavaggio, ma chi vuole potrà chiedere un risciacquo più accurato in lavastoviglie per disinfettare il silicone. Mentre ci si sposta, consigliabile tenerlo in tasca, magari avvolto in un sacchetto.

“Il Carnevale di per sé è un ambiente non igienico”, sottolinea comunque Forrer. “La vicinanza tra la gente, il fatto che si tossisca ecc, creano un aerosol che facilmente trasmette influenza”.

© 2020 , All rights reserved