Cronaca
19.02.2020 - 13:050
Aggiornamento : 14:12

RSI, dodici posti di lavoro in meno e rivoluzione su LA2. Ecco il piano risparmi

Lo ha annunciato questa mattina il direttore Maurizio Canetta al personale. Ma i tagli non si limitano agli impieghi: saranno rivoluzionate le radio e LA2. Ecco come

COMANO - Alla RSI salteranno 12 posti di lavoro. Lo ha comunicato ufficialmente al personale questa mattina, secondo quanto anticipato da Ticinonews, il direttore Maurizio Canetta.

Gli annunciati risparmi prenderanno quindi corpo a partire dal prossimo anno. La radiotelevisione pubblica cercherà ovviamente di agire sul fronte dei prepensionamenti e delle mancate sostituzioni, ma non è possibile escludere licenziamenti veri e propri o riduzioni forzate dei tempi di lavoro. 

Ma i risparmi non si limiteranno al personale. Sempre secondo quanto scrive Ticinonews, La2 subirà una vera e propria rivoluzione a partire da settembre. A schivarla solo lo sport che manterrà i suoi spazi. Per il resto sarà trasmessa la radio in tv fino al pomeriggio. La sera resterà qualche produzione originale, ma i programmi chiave verranno spostate su La1.

Grossi cambiamenti anche per le tre radio, che saranno completamente ripensate entro il 2021, tenendo conto anche del calo degli ascolti. Altri risparmi giungeranno dai nuovi studi automatizzati che permetteranno di rinunciare, per alcuni programmi, alla presenza dei cameraman. 

© 2020 , All rights reserved