Cronaca
27.02.2020 - 14:270

Coronavirus, "tutti i quattro casi in Svizzera sono stati contagiati in Italia"

Le autorità sanitarie elvetiche aggiornano la popolazione a Berna. "Contagi avvenuti in Italia. Stanno tutti relativamente bene". Nasce una campagna di informazione per la popolazione

BERNA – Sono quattro i casi di nuovo coronavirus accertati in Svizzera. Dopo il primo caso in Ticino (vedi articoli suggeriti), il virus influenzale sta prendendo piede in Svizzera con i due casi nei Grigioni e un caso a Ginevra.

“Tutti i contagi – ha detto il direttore dell’Ufficio Federale della sanità pubblica Pascal Strupler – sono avvenuti in Italia. Al momento, non ci sono stati contagi diretti in Svizzera. Nei prossimi giorni ci aspettiamo dei nuovi casi. Per questo, la confederazione resta in allerta per contenere la diffusione dell’epidemia”.

Come spiegato da Daniel Koch dell’UFSP in conferenza stampa, “tutte le persone risultate positive al virus si trovano in ospedale e stanno relativamente bene. Tutti coloro che hanno avuto contatti con i contagiati sono stati messi in quarantena”.

La campagna di informazione per la popolazione

L’Ufficio federale della sanità pubblica si rivolge da subito alla popolazione con regole di igiene e di comportamento per impedire o frenare la diffusione del nuovo coronavirus. Scopo della campagna è la protezione della popolazione in Svizzera.

Questa settimana l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha deciso di adottare misure al confine con l’Italia e per la popolazione in relazione al nuovo coronavirus, tra cui l'avvio di una campagna di informazione rivolta al grande pubblico. In una prima fase si intende dare ampia diffusione a tre importanti regole di igiene e di comportamento. Primo: lavarsi accuratamente le mani; secondo: tossire e starnutire nella piega del gomito; terzo: in caso di febbre e tosse restare a casa.

Quale misura immediata verranno distribuiti pieghevoli ai valichi di confine con l’Italia, nelle maggiori stazioni ferroviarie e nelle aree di servizio autostradali. Inoltre vi saranno cartelloni che illustreranno a frontalieri e viaggiatori importanti regole di comportamento.

Per informare il grande pubblico, da venerdì 28.2.2020 saranno pubblicati annunci con le tre regole di comportamento e di igiene su diversi giornali. All’inizio della prossima settimana seguiranno spot televisivi e online e cartelloni digitali. A breve sarà attivo anche un sito web con l’URL www.ufsp-coronavirus.ch. Per le aziende e le organizzazioni il materiale pubblicitario è disponibile online in formato pdf e può essere ordinato. Poiché la situazione cambia continuamente, i supporti pubblicitari saranno costantemente aggiornati e recheranno una data.

Se si renderanno necessarie ulteriori misure, l’UFSP comunicherà nuove regole di igiene e di comportamento con altri pittogrammi. Il colore di sfondo del materiale pubblicitario diffuso in quel caso passerà dal giallo al rosso per segnalare visivamente la novità dell'informazione.

© 2020 , All rights reserved