Cronaca
21.05.2020 - 13:250

"Aumento dovuto a un'indagine di depistaggio"

Il medico cantonale spiega che "variazioni puntuali e aumenti contenuti sono sempre possibili e probabili"

TICINO – Non è un dato positivo quello dei contagi odierni in Ticino. Il +14 (vedi articoli correlati) registrato nel nostro Cantone ha inevitabilmente fatto storcere il naso a molti. Era dalla fine di aprile che il numero dei casi positivi non superava la decina. Sono numeri, quelli odierni, che vanno però analizzati e spiegati. Ci ha pensato il medico cantonale Giorgio Merlani che alla RSI e al Corriere del Ticino spiega il motivo dell’aumento dei casi.

“L’equazione – spiega Merlani – è semplice: più tamponi effettuati = più persone positive”. Si tratta sostanzialmente di un’ “indagine di depistaggio effettuata negli scorsi giorni. Sono stati svolti tamponi sia tra persone asintomatiche che tra persone già positive e in fase di guarigione”.

Il medico cantonale ha inoltre fatto sapere che "variazioni puntuali e aumenti contenuti sono sempre possibili e probabili: sia verso il basso che verso l'alto". 

© 2020 , All rights reserved