Cronaca
08.07.2020 - 09:000

Insulti omofobi in sala operatoria, sospeso un primario. "Mai vista tanta violenza verbale"

Il medico è stato sospeso per aver pronunciato insulti omofobi a un paziente durante l'operazione

VARESE – "Ma guardate se devo operare questo frocio di me**a. Non è giusto che in questo periodo di emergenza debba perdere tempo per operare questi froci". A pronunciare queste parole, nel bel mezzo di un intervento, è stato un primario dell'azienda sanitaria Sette Laghi che operava all'ospedale di Cittiglio, provincia di Varese. Il medico è stato sospeso per insulti omofobi contro un paziente sedato.

"Durante l'intervento – racconta un testimone ai media italiani –, il primario ha cominciato a innervosirsi senza motivi apparenti. Il paziente ha retto bene all'anestesia. Lo insultava ad alta voce. Tutti i presenti sono rimasti stupefatti da tanta violenza verbale".

Di fronte alla reazione di uno di loro che chiedeva se avesse qualcosa contro gli omosessuali, il primario lo avrebbe invitato a lasciare la sala operatoria”. L’intervento si concludeva “con nervosismo e frettolosità”. L’Ordine dei Medici di Varese ha aperto un procedimento disciplinare, mentre non si registrano al momento commenti dall'azienda ospedaliera.

© 2020 , All rights reserved