TOR Leafs
2
ARI Coyotes
4
fine
(1-0 : 0-2 : 1-2)
EDM Oilers
1
CAR Hurricanes
3
pausa
(1-3)
TOR Leafs
NHL
2 - 4
fine
1-0
0-2
1-2
ARI Coyotes
1-0
0-2
1-2
1-0 DERMOTT
12'
 
 
 
 
23'
1-1 KEMPE
 
 
36'
1-2 KELLER
2-2 TAVARES
44'
 
 
 
 
47'
2-3 HINOSTROZA
 
 
60'
2-4 CROUSE
12' 1-0 DERMOTT
KEMPE 1-1 23'
KELLER 1-2 36'
44' 2-2 TAVARES
HINOSTROZA 2-3 47'
CROUSE 2-4 60'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 21.01.2019 04:20
EDM Oilers
NHL
1 - 3
pausa
1-3
CAR Hurricanes
1-3
 
 
1'
0-1 NIEDERREITER
 
 
7'
0-2 SLAVIN
 
 
12'
0-3 NIEDERREITER
1-3 MANNING
20'
 
 
NIEDERREITER 0-1 1'
SLAVIN 0-2 7'
NIEDERREITER 0-3 12'
20' 1-3 MANNING
Ultimo aggiornamento: 21.01.2019 04:20
Economia
09.10.2018 - 14:320

Sospetta evasione fiscale, stipendi troppo bassi, turni cambiati per sms: non tutti è oro quel che luccica

Il PS "deplora che Lega, PPD e PLR non abbiano sentito la necessità di un dibattito sul tema del mondo della modo, nonostante le inchieste"

BELLINZONA – La notizia del taglio di 150 posti alla Kering ha fatto riaccendere le discussioni, per la verità solo sopite in attesa che accadesse qualcosa in grado di risvegliarle, come accaduto, sulla politica fiscale ticinese e sul tipo di aziende da attrarre.

Se subito dopo i primi rumors di ieri, trapelati da una riunione a porte chiuse del gruppo, diversi esponenti socialisti si sono espressi singolarmente, ora è il partito a chiedere agli altri di parlare di nuovo del tema, soprattutto “del settore dell’alta moda, in causa da parecchio tempo a seguito delle inchieste per evasione fiscale condotte in Francia e Italia nei confronti del gruppo Kering, attivo nel nostro Cantone attraverso Luxury Good International di cui la multinazionale è proprietaria.La decisione di cancellare 150 posti di lavoro in Ticino, non è estranea alle inchieste per evasione fiscale condotte a carico di Kering dagli inquirenti francesi e italiani, come dimostrato lo scorso maggio dal sito d’inchiesta francese Mediapart, il quale aveva reso pubblico un documento secondo il quale il gruppo Kering aveva dato il via a una riorganizzazione interna volta a ridimensionare le sue attività in Svizzera”.

Già anni orsono si vociferava sulla realtà all’interno dell’azienda e del settore del fashion in generale (basti pensare anche al caso Plein), spiega il PS citando UNIA. “Dal 2014 il sindacato UNIA ha denunciato l’estrema precarizzazione e salari troppo bassi nel settore per vivere in Ticino. Dei dipendenti assunti a tempo parziale, ma che devono restare disponibili in tempi brevissimi e su domanda: i turni di lavoro e la sede di lavoro annunciati loro per sms solo la sera prima. Delle retribuzioni, a dipendenza del grado di occupazione, tra 2’300 ai 2’700 franchi ovvero dei salari che non permettono a nessun residente di arrivare alla fine del mese”, si legge infatti.

Urge, dunque, trovarsi. “Il PS deplora che Lega, PPD e PLR non abbiano accolto né la richiesta né la necessità di un dibattito approfondito sul tema benché più inchieste abbiano da tempo dimostrato come, oltre che su condizioni di lavoro inaccettabili, gli importanti redditi delle aziende dell’alta moda stabilite in Ticino poggino su un sistema opaco che permette di fatturare nel nostro Cantone per delle attività commerciali che avvengono all’estero, approfittando di un sistema in cui il segreto e le agevolazioni fiscali impediscono la trasparenza e che favoriscono l’adozione di sistemi volti all’evasione fiscale”. Che il DFE in particolare colga l’allarme, è il monito.

Tags
evasione fiscale
evasione
kering
lavoro
inchieste
troppo bassi
sms
turni
ps
tema
© 2019 , All rights reserved