Economia
26.12.2019 - 12:130
Aggiornamento : 21:53

"Dove finisce la logica inizia la disoccupazione... Lavoro al 50% ma mi inseriscono in un programma occupazionale al 100%"

Ha trovato lavoro a metà tempo, con orari non fissi essendo un cuoco: lavorerà a dipendenza delle necessità del datore di lavoro. Ma nella lettera degli URC qualcosa non quadra...

 LOCARNO – Ha trovato un lavoro al 50%, sebbene con orari un po’ particolari, ma il suo collocatore degli URC ha deciso che dovrà seguire un programma occupazionale al 100%. Qualcosa decisamente non quadra. 

“Mi hanno comunicato che il lavoro ha la priorità”, ci spiega il protagonista della vicenda (nome noto alla redazione). Pensa che verrà corretto e il programma che dovrà seguire presso SOS Ticino sarà solo al 50%. Ma a suo avviso “sembra proprio che facciano le cose senza guardare. Sanno che io lavoro al 50%... Ai tempi si diceva dove la logica finisce inizia il militare, adesso mi sa che dove finisce la logica inizia la disoccupazione. Mi è stato comunicato che il mio lavoro ha la priorità, e se non si riesce a combaciare il corso verrà annullato. Ma io mi dico se lavoro al 50% perché inserirmi nel corso al 100%?”.

Una domanda che ci poniamo anche noi. Il nostro lettore dovrà contattare gli URC appena riapriranno.

Cosa c’è di anomalo nel suo lavoro? “Sono un cuoco, dal 20.12 ho ricominciato a lavorare al 50%, si tratta di un 50% un po' particolare perché non è fisso. Non è che ogni giorno lavoro da X a Y: gli orari di lavoro variano a dipendenza delle  riservazioni, del tempo, e della quantità di lavoro, quindi magari faccio anche 5 giorni dalle 9 alle18 poi per 5 non lavoro, come potrei anche fare 5 mezze giornate. Questo a me questo va benissimo. Ho avuto il colloquio il 18.12 e la mia collocatrice mi ha comunicato che siccome sono al 50% fino a fine febbraio mi avrebbe lasciato registrato nel programma occupazionale (POT) dati i miei orari lavorativi non fissi. Io ho trovato l'idea un po' ridicola però non l’ho contestata perché mi ha spiegato che per lei e più importante il lavoro e in fine se non si riesce a combinare il tutto non avrei dovuto partecipare al POT”.

Però nella missiva gli viene detto che dovrà seguire il programma occupazione al 100%. Un malinteso da risolvere. 

© 2020 , All rights reserved