Economia
17.02.2020 - 17:110

Per l'IRE il Ticino ha "un potenziale di espansione della capacità produttiva cantonale. Vi diciamo su cosa puntare"

Un rapporto consiglia di puntare sul settore della logistica, sul farmaceutico, sui servizi informatici e di comunicazione, sull’assistenza alla persona, sugli alimenti, sull’arte e intrattenimento e sui servizi assicurativi”,

BELLINZONA – “Il Ticino, oltre che un buon bilanciamento tra il numero di settori in cui il cantone è specializzato e la loro specificità rispetto alla Svizzera, ha anche un potenziale di espansione della capacità produttiva cantonale. Tra i settori indicati come i più proficui per l’espansione futura dell’economia ticinese, vi sono il settore della logistica, il farmaceutico, i servizi informatici e di comunicazione, l’assistenza alla persona, gli alimenti, l’arte e intrattenimento e i servizi assicurativi”, così viene riassunto in poche parole l’articolato rapporto “Le opportunità di espansione dell'economia ticinese” pubblicato oggi dall’Osservatorio delle dinamiche economiche (O-De).

“L’analisi ha evidenziato una struttura imprenditoriale formata per la maggior parte da micro aziende (meno di dieci addetti) e fortemente orientata verso il settore terziario”, si legge. “Il cantone mostra una forte dinamicità nella creazione di nuove imprese e posti di lavoro, nonché un’elevata capacità nella creazione di valore aggiunto”.

Per quanto concerne l’analisi in termini di contribuzione macro-settoriale alla formazione del PI, il settore agricolo è marginale, nonostante lo sviluppo della viticoltura nel Mendrisiotto. Per contro, “il settore secondario ha smorzato gli effetti della crisi economica globale soprattutto grazie al contributo del settore farmaceutico e delle costruzioni. Nei servizi, è in atto un forte ridimensionamento del settore finanziario a favore del commercio, dei servizi per le imprese e i professionisti e dei servizi di informazione e comunicazione”.

Su cosa puntare, secondo gli esperti, per lo sviluppo economico ticinese? “Tra i settori indicati dall’analisi del valore opportunità come i più proficui per l’espansione futura dell’economia ticinese, vi sono delle attività economiche che si sono affermate relativamente di recente nell’economia ticinese, come il settore della logistica (relativo anche al comparto della “moda”) e il settore farmaceutico. Quest’ultimo, a partire dal 2000 in poi, ha registrato un trend di crescita sostenuto. Altri settori sono ancora più di attualità per lo sviluppo economico cantonale, come le attività di servizi informatici e di comunicazione, anch’essi in forte crescita”.
L’andamento demografico della popolazione secondo l’IRE determinerà “per il settore di assistenza alla persona è auspicabile un trend positivo in futuro”.

“Infine, altre attività economiche sono storicamente importanti per l’economia ticinese, il settore degli alimenti e dell’arte e intrattenimento, legati all’offerta turistica. Questi settori negli ultimi anni stanno subendo una fase di rallentamento. La necessità per queste attività economiche è quella di politiche di rilancio atte a invertire la tendenza degli ultimi anni, in maniera tale da sfruttare il know how già presente sul territorio. Similmente, malgrado il ridimensionamento strutturale del settore finanziario, le conoscenze acquisite potrebbero essere rimodulate per l’incremento dei servizi assicurativi o per l’implementazione dei prodotti e servizi connessi”, proseguono le quasi 30 pagine di rapporto.

Ecco le conclusioni: “la situazione ottimale per il Ticino sarebbe quindi quella di focalizzare l’attenzione su questi settori, oltre che in quelli presenti nella parte più densa dello spazio produttivo. Questo comporterebbe un rafforzamento della capacità preesistenti e un tentativo di movimento ed espansione delle capacità produttive, raggiungendo un percorso di “crescita organica”. Questo percorso è caratterizzato dalla produzione di beni relativamente complessi e ben collegati nello spazio produttivo, comportando una crescita economica stabile nel lungo periodo”.

© 2020 , All rights reserved