Media
01.10.2020 - 17:200

SSR, Marchand chiede alla politica cosa fare, Galfetti si infuria: "Lasci il posto a chi fa proposte"

Il crollo delle entrate è di 65 milioni rispetto allo scorso anno, fa sapere il direttore generale. " La politica decide in che direzione andare. Ma ho bisogno di un quadro chiaro in cui muoverni". E l'avvocato si dice "sbigottito"

BERNA – Circa 250 posti di lavoro saranno tagliati alla SSR, pesantemente colpita nelle finanza dall’emergenza coronavirus. Al Corriere del Ticino ha parlato il direttore generale Gilles Marchand, che conferma “il crollo dell’entrate pari a 65 milioni di franchi rispetto all’anno scorso”.

“I 250 posti a tempo pieno", chiarisce, "verranno tagliati in quattro anni. Il nostro futuro collegato alla politica in base al canone? La politica decide in che direzione andare, se si vuole un servizio di qualità o più centralizzato abbassando ancora il canone. Ma ho bisogno di un quadro chiaro in cui muovermi”.

Dichiarazioni che non sono piaciute all’avvocato Renzo Galfetti, che su Facebook spara a zero e si dice “sbigottito”. “Chiedere alla politica cosa fare? – scrive –. Lasci il posto a chi, in luogo di chiedere istruzioni, faccia proposte. Questo è il suo ruolo”.

© 2020 , All rights reserved