Estero
25.03.2020 - 18:160

In prima linea e col Coronavirus: Bertolaso ricoverato, Borrelli testato

L'ex Capo della Protezione Civile è ora al San Raffaele perchè la febbre non scende e dato che è over 65 si è preferito portarlo in ospedale. Il suo successore ha la febbre

MILANO – In Italia anche chi è in prima linea sente sulla propria pelle il Coronavirus: sono molti i medici e gli operatori sanitari contagiati, alcuni anche deceduti. Ieri Guido Bertolaso, ex capo della Protezione Civile e ora consulente di Fontana in particolare per quanto concerne l’Ospedale di Milano Fiera, ha annunciato ieri la sua positività.

“Sapevo a che rischi andavo incontro”, aveva detto. Da oggi Bertolaso è ricoverato al San Raffaele. Non sarebbe intubato ma la febbre, di cui aveva parlato, non scendeva e data la sua età (ha 70 anni) si è preferito ricoverarlo.

Anche il suo successore, Angelo Borrelli, non sta bene. Ha la febbre e gli è stato effettuato il tampone, il secondo nel suo caso: era stato testato per la prima volta, risultando negativo, quando alcuni collaboratori della Protezione Civile erano risultati contagiati. Ora si attendono i risultati del secondo test effettuato da quando ha sintomi influenzali.

© 2020 , All rights reserved