ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
14.12.2021 - 15:150

OCST contro Gastro: "Licenziare i non vaccinati? Eccessivo!"

"Una persona, peraltro e verosimilmente, a parte il vaccino avrà altre competenze professionali", scrive il sindacato, che non vede la necessità di imporre il vaccino per non dover portare la mascherina

BELLINZONA - OCST attacca GastroTicino, che pare voler licenziare i dipendenti non vaccinati. Una misura esagerata secondo il sindacato, che ricorda come la linea federale è quella di non imporre il vaccino, pur condividendone l'utilità.

"Proporre il licenziamento come prima soluzione al problema delle lavoratrici e dei lavoratori non vaccinati è certamente eccessivo e sproporzionato. Il fatto che il non essere vaccinato implichi dei disagi per le colleghe e i colleghi di lavoro, può essere certamente vero, ma non è determinante per prendere una decisione così drastica", si legge nella nota di OCST. "È del resto evidente che è sproporzionato intimare il licenziamento ad un dipendente per evitare agli altri il fastidio della mascherina, alla quale siamo ormai abituati, e la quale è imposta quotidianamente ad una buona fetta della società, pensiamo per esempio a chi lavora nel settore sociosanitario o a chi opera o studia nelle scuole".

"Inoltre l’eventuale malattia non può pregiudicare il futuro professionale di una persona, che
peraltro e verosimilmente, a parte il vaccino, avrà certamente altre competenze professionali", prosegue.

E termina con un invito accorato, "in un momento difficile per tutti e nel quale sono da evitare le barricate e le divisioni, ad aprire un dialogo con le dipendenti e i dipendenti e di giungere a dei compromessi, piuttosto che agire in maniera avventata".

Potrebbe interessarti anche
Tags
ocst
vaccino
vaccinati
gastro
competenze professionali
mascherina
bellinzona
competenze
altre
persona
© 2023 , All rights reserved