ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
12.09.2022 - 14:380
Aggiornamento: 16.09.2022 - 17:48

Dramma Val di Blenio, i genitori di Christian: “Grati a chi ha fatto il possibile per salvare nostro figlio”

Il Sindaco di Induno Olona: ”Un ragazzo generoso, sincero, aperto al mondo senza pregiudizi. Nei suoi genitori ho visto i germi di questi valori“. Domani l’ultimo saluto al ragazzo, seconda vittima della tragedia della Capanna Scaletta

 

INDUNO OLONA - È rimasto vuoto il banco all’istituto Keynes di Gazzada Schianno, dove Christian Maccarrone, la seconda giovane vittima della tragedia della Capanna Scaletta in Val di Blenio, avrebbe dovuto iniziare l’anno scolastico. Invece è morto all’ospedale Civico di Lugano, dopo cinque giorni di agonia, dov’era ricoverato da domenica 4 settembre dopo essere precipitato in un dirupo durante l’escursione con la società sportiva Virtus di Bisuschio, nella quale ha perso la vita anche il suo amico e compagno di squadra Karim Damir Larbi.

Il sindaco di Induno Olona, Marco Cavallin ha incontrato oggi i genitori di Christian, ai quali ha portato le condoglianze di tutta la comunità. “Christian era un ragazzo generoso, sincero, aperto al mondo senza pregiudizi, e nei suoi genitori ho visto i germi di questi valori“ - ha detto il primo cittadino del Comune varesino. E si fa portavoce di un breve messaggio da parte dei genitori del ragazzo. Sono parole di riconoscenza  e commozione quelle che il papà di Christian, Lorenzo Maccarrone gli affida: "Io e la mamma di Christian desideriamo esprimere profonda gratitudine al reparto cure intense dell’Ospedale civico di Lugano. A partire dal vice primario dottor Conti, passando per tutti i medici, gli infermieri e tutto il personale del reparto. Per come hanno provato a salvare Christian e per il rispetto e l’amore con cui lo hanno accudito fino alla fine. Gli saremo grati in eterno. Infine, hanno trattato noi genitori con un livello di umanità fuori dal comune. Grazie di cuore. Il papà e la mamma di Christian Maccarrone”.

Oggi è in programma  l’autopsia sul corpo del ragazzo, mentre questa sera in chiesa a Bisuschio sarà recitato il rosario. Domani 13 settembre, alle ore 14:30, i funerali presso il campo sportivo di Bisuschio.

Rimane ricoverato a Lugano il terzo giovane coinvolto nell’incidente, il 14enne di Mendrisio che aveva cercato di soccorrere i due ragazzi, precipitato invece a sua volta. Nel mentre, proseguono le indagini della Polizia cantonale per accertare eventuali responsabilità. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
christian
val
genitori
ragazzo
blenio
olona
induno
induno olona
capanna scaletta
visto
© 2022 , All rights reserved