TiPress
ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
24.01.2023 - 09:040

Si fingeva adolescente per adescare ragazzine sui social: condannato

Un 52enne del Luganese inviava e chiedeva foto esplicite a minori di 16 anni: per lui ventidue mesi sospesi con rito abbreviato e l’obbligo di sottoporsi a un trattamento riabilitativo di tre anni

LUGANO - Un 52enne del Luganese che si fingeva un adolescente per adescare sui social ragazze minori dei 16 anni, alle quali inviava e chiedeva foto esplicite, è stato condannato lunedì mattina, con rito abbreviato, dalla Corte d'assise presieduta dal giudice Siro Quadri a 22 mesi sospesi. L'accusa nei suoi confronti è di ripetuti atti sessuali con fanciulli, tentati e consumati, e pornografia. L’uomo dovrà inoltre sottoporsi ad un trattamento riabilitativo obbligatorio per tre anni.

I fatti risalgono al 2017-2018. Le vittime accertate, secondo l’atto d’accusa della procuratrice Valentina Tuoni, sono sette, di età compresa tra gli 11 e i 14 anni e in gran parte della Svizzera tedesca. Ad una di esse l’uomo aveva inviato immagini del proprio pene chiedendo in cambio immagini intime della ragazza, o foto senza vestiti. In un altro caso aveva praticato autoerotismo online. Le indagini sono scattate allorché una delle vittime si è confidata con i genitori, i quali avevano avvertito le autorità, e hanno permesso di appurare che altre sue immagini pornografiche erano state inviate dal 52enne a una ventina di numeri sconosciuti, reperiti su Instagram.

L’uomo ha ammesso i fatti imputatigli, raccontando anche che nel 2018 aveva creato un collage con la foto della sua nipotina di 4 anni e dei suoi genitali, pubblicandolo per qualche instante su Facebook e poi cancellandolo. Alla domanda del giudice sul perché agisse in questo modo, il 52enne ha ammesso di “essere disturbato”. Di qui l’esigenza di un trattamento riabilitativo, come stabilito dalla condanna  : “per farsi curare da un professionista e indagare sui motivi che l’hanno spinto a commettere questi fatti, sperando che non succedano più, pena la carcerazione”.

Oltre ai ripetuti atti sessuali con fanciulli e di pornografia, l’uomo era incappato in un posto di blocco nel giugno 2019 e in quell’occasione trovato senza patente (revocatagli nel 2014) e positivo all’alcol test.

Potrebbe interessarti anche
Tags
social
fingeva
fingeva adolescente
52enne
condannato
foto
anni
trattamento
trattamento riabilitativo
sottoporsi
© 2023 , All rights reserved