ULTIME NOTIZIE News
Politica
26.05.2021 - 16:520

Romano: "Noi democratici e federalisti, loro tecnocratici e centralisti: servono soluzioni che rispettino le differenze"

Il Consigliere Nazionale popolare democratico: "Lungimirante decisione. Non crolla il mondo, la Svizzera ha tutti gli strumenti per gestire anche le conseguenze negative, rapporti costruttivi sono nell’interesse delle parti"

di Marco Romano*

Lungimirante decisione del Consiglio federale (finalmente!).

Stop all’Accordo Quadro in questa forma: le richieste e l’atteggiamento dell’Unione europea rendevano impossibile una chiusura che garantisse il rispetto della nostra sovranità, delle nostre istituzioni e dei salari. Le differenze erano insormontabili ed è giusto non chinarsi!

La Svizzera non può e non deve essere sottoposta alla Direttiva sulla cittadinanza europea e riprendere ogni disposto legislativo europeo. Chiaro, ci saranno ripercussioni, i toni potrebbero divenire accesi, ma la Svizzera deve esigere discussioni/soluzioni che rispettino le palesi differenze tra la democratica e federalista Confederazione e la tecnocratica e centralista Bruxelles.

Non crolla il mondo, la Svizzera ha tutti gli strumenti per gestire anche le conseguenze negative, rapporti costruttivi sono nell’interesse delle parti. Niente disfattismo o proclami bellicosi, fiducia nella forza del nostro Paese!

*Consigliere Nazionale PPD

Potrebbe interessarti anche
Tags
rispettino
differenze
romano
svizzera
soluzioni
consigliere nazionale
conseguenze negative
crolla
conseguenze
interesse
© 2022 , All rights reserved