ULTIME NOTIZIE News
Sanità
02.01.2022 - 10:090
Aggiornamento: 21.01.2022 - 21:45

"Tra qualche settimana metà del Paese potrebbe ammalarsi"

Richard Neher della Task force: "L'ondata peggiore di Omicron può concludersi entro fine gennaio"

BERNA – "La metà della popolazione svizzera potrebbe ammalarsi di COVID in qualche settimana". Lo afferma alla 'SonntagsZeitung' Richard Neher, membro della task force della Confederazione, secondo cui affinché ciò si verifichi è "sufficiente che la variante Omicron continui a diffondersi al ritmo attuale". 

"Un livello di 30.000 contagi al giorno è verosimile per gennaio. Se ne consideriamo 20.000 e altrettanti non individuati, si può dedurre che circa il 3% degli svizzeri si infetta ogni settimana", fa notare l’esperto.

Fine ondata fra un mese

Neher ritiene che "l’ondata peggiore di Omicron possa essere conclusa entro fine gennaio. A partire da un certo momento, al virus cominciano infatti a mancare persone da infettare, come sta attualmente succedendo in alcune regioni del Sudafrica. Esso non scomparirà e ci terrà ancora impegnati il prossimo inverno, ma non al punto da causare una nuova crisi".

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
potrebbe
settimana
qualche
metà
ammalarsi
qualche settimana
omicron
neher
gennaio
ondata
© 2023 , All rights reserved