Politica
17.12.2018 - 14:290

Svizzera-UE, è tregua? Riconosciuta l'equivalenza borsistica per sei mesi

Lo ha annunciato il commissario europeo Johannes Hahn. Il no iniziale era dovuto al fatto che per Bruxelles ci fossero stati pochi passi avanti per l'accordo quadro

BRUXELLES – Tregua fra Svizzera e UE? Sembrerebbe che ci sia una tregua. Infatti il commissario europeo Johannes Hahn ha annunciato il prolungamento del riconoscimento dell’equivalenza della borsa svizzera con quella europea per sei mesi. 

La decisione probabilmente è una sorta di riconoscimento che il nostro Paese sta prendendo in considerazione l’accordo quadro nella sua interezza, con una consultazione avviata dal Ministro Cassis.

Infatti, ritenendo insufficienti i risultati raggiunti, aveva deciso di non prolungare il riconoscimento di un anno concesso per il 2018.

1 mese fa Fra il sì e il no spunta il... Cassis, una via per convincere l'UE a concedere l'equivalenza borsistica
1 mese fa Miliardo di coesione, per gli Stati è sì, seppur condizionato. La rabbia della Lega, "scelta autolesionistica"
1 mese fa Una tangente che non ammorbidisce l'UE. "Ancora discriminati. Via il miliardo di coesione"
1 mese fa L'UE dice no all'equivalenza borsistica. Chiesa, "una ritorsione"
Tags
tregua
svizzera
equivalenza
riconoscimento
© 2019 , All rights reserved