ULTIME NOTIZIE Politica
Politica
03.02.2016 - 15:210
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Caso Imperiali: condanna lampo!

Il sergente trasferito dietro ad una scrivania, inchiesta amministrativa ancora aperta

LUGANO - Tempi record per il caso del sergente della Polizia cantonale, Edy Imperiali, che aveva espresso pubblicamente su un social media opinioni «configurabili come istigazione alla discriminazione razziale» (leggi qui). Dal profilo delle responsabilità penali, il Procuratore Generale John Noseda ha firmato nei suoi confronti un Decreto d'accusa che prevede una condanna di 90 aliquote pecuniarie giornaliere, sospese condizionalmente per un periodo di due anni. Dal punto di vista del procedimento amministrativo, subito avviato in modo concomitante dal Comandante della Polizia cantonale, il sergente è stato nel frattempo trasferito ad altro servizio, sempre con funzioni prettamente amministrative. Eventuali provvedimenti disciplinari, «che esulano dal potere decisionale del Comandante», saranno adottati, secondo le norme legali vigenti, dall'Autorità di nomina ovvero il Consiglio di Stato. Vista l'inchiesta amministrativa tuttora in corso, al momento dai vertici della polizia non verranno rilasciate ulteriori informazioni.
© 2021 , All rights reserved