Politica
31.05.2019 - 11:210

Bang fa un passo indietro "per favorire una lista che rispetti parità di genere e candidature giovani"

Il deputato ha fatto sapere alla Direzione del suo Partito che si ritira per la corsa alla lista per il Nazionale. Righini: "Scelta che esprime nei fatti le priorità che non devono più limitarsi alle parole"

BELLINZONA – Erano in nove per otto posti per la lista per il Consiglio Nazionale, Henrik Bang era stato escluso ma poi, appoggiato dal Parlamentino, era tornato in corsa. Adesso è lui stesso a decidere di fare un passo indietro, come comunica il Partito Socialista in una nota.

Il suo intento è “favorire una lista che rispetti pienamente la parità di genere e le candidature giovani. La Direzione del PS, benché cosciente del potenziale elettorale di Henrik Bang, saluta questa decisione presa con spirito di squadra poiché esprime nei fatti delle priorità che non devono più limitarsi alle parole”, si legge.

“Ho maturato e preso questa decisione per favorire una lista per le federali nel pieno rispetto della parità e delle candidature dei giovani”, ha aggiunto lo stesso Henrik Bang. “Esprimo la mia gratitudine al Comitato cantonale per avere espresso un avviso favorevole rispetto a una mia candidatura per le federali del prossimo autunno. Sono e rimango innanzitutto un uomo di squadra, al servizio del Partito e delle questioni prioritarie non solo per il PS ma per l’insieme della società, come lo sono il rispetto nei fatti della parità genere e le possibilità delle candidature giovani” ha concluso.

1 mese fa Da otto a nove. "Vogliamo anche Bang". E il Parlamentino vota per il deputato
Potrebbe interessarti anche
Tags
lista
candidature giovani
candidature
bang
parità
genere
rispetto
favorire lista
henrik bang
parità genere
© 2019 , All rights reserved