Politica
04.06.2019 - 09:000

Morisoli ce l'ha coi 'comunisti'. "70 anni non sono bastati per capire il disastro. E in Parlamento..."

Il deputato dell'UDC ha pubblicato due post, scagliandosi contro una proposta di Massimiliano Ay e parlando della seduta di ieri: "Tutto il pomeriggio a dar retta a loro"

BELLINZONA – Sergio Morisoli, deputato UDC, ce l’ha coi ‘comunisti’, intendendo probabilmente con essi non solo il PC ma anche l’MPS. Sia per le proposte, sia per il tempo in cui sono stati protagonisti, col solito attivo Pronzini, in Gran Consiglio ieri.

Massimiliano Ay ha chiesto di nazionalizzare la AGIE-Charmilles, azienda che ha appena licenziato 14 lavoratori, residenti e in età non giovanissima. Scatenando la reazione furiosa di Morisoli che ha postato: “Ma vi rendete conto! 70 anni di regime sovietico e di altri suoi imitatori in giro per il mondo, non sono bastati per capire il disastro umano, prima che economico, prodotto”.

Poi è arrivata la seduta di ieri, e, evidentemente contrariato da come si è svolta, ha pubblicato una foto dell’esterno di Palazzo delle Orsoline con la bandiera comunista. “Siamo veramente una grande democrazia, rispettosa di tutto e di più. L’intero pomeriggio in Gran Consiglio a dar retta a proposte comuniste e affini. Il luogo non si chiama Parlamento per nulla...”, ha tuonato.

Potrebbe interessarti anche
Tags
morisoli
anni
parlamento
disastro
comunisti
© 2019 , All rights reserved